Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 798
RAGUSA - 03/01/2011
Attualità - Ragusa: nel 2010 istituita la "Banca delle emazie"

L´Avis di Ragusa raggiunge le 15mila donazioni

Tra i donatori anche il prefetto di Ragusa, Francesca Cannizzo

L’Avis di Ragusa taglia il traguardo delle 15mila donazioni. Per la precisione ne sono mancate appena dodici per il significativo traguardo ma i numeri danno ragione al sodalizio ibleo istituito ben 32 anni fa.

Tra ghli ultimi donatori vanno ricordati il prefetto di Ragusa Francesca Cannizzo e il gruppo di ufficiali della Guardia di Finanza che con il loro contributo hanno fatto sì che il messaggio dell’Avis arrivasse a tutti gli strati della popolazione. Per l’Avis di Ragusa è tempo di bilanci ed il 2010 può essere ricordato per alcuni risultati importanti al di là del numero delle donazioni. E’ stata infatti istituita la Banca delle emazie rare, tra le poche in Italia e punto di riferimento per tutto il meridione d’Italia. La sede del’Avis è inoltre diventata punto di riferimento per l´alfabetizzazione degli extracomunitari, per la collaborazione con la sezione ragusana Ail per la ricerca di donatori di midollo osseo, i progetti per la terza età.

L’Avis ha anche promosso un progetto per S. Valentino quando in tutti gli istituti scolastici della città è stato promosso il gesto della donazione come atto di amore verso il prossimo. Per il presidente Giovanni Di Martino l’anno che si apre si presenta con tanti altri progetti a cominciare dal varcare la soglia delle 15 mila donazioni.