Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 588
RAGUSA - 26/12/2010
Attualità - Ragusa: depositate le osservazioni al Dipartimento dei Beni culturali della Regione

Ordine degli Architetti: "Modifichiamo il piano paesistico"

Chiesta in particolare la modica dell’ articolo 20 che prevede la realizzazione di edifici in zona agricola solo per attività a supporto dell’uso agricolo dei fondi

L´Ordine degli architetti, pianificatori e paesaggisti della provincia di Ragusa ha depositato le osservazioni al piano paesaggistico presso il Dipartimento regionale dei Beni culturali della Regione Sicilia.

L’ordine chiede di modificare alcuni articoli contenuti nelle norme tecniche di attuazione al fine di migliorare la struttura e le metodologie di intervento previste nel piano. E’ stata proposta la modifica dell´articolo 20 delle norme tecniche di attuazione che prevede la realizzazione di edifici in zona agricola solo per attività a supporto dell´uso agricolo dei fondi.

L´Ordine degli architetti chiede che venga prevista la possibilità di realizzare residenze private e strutture turistico ricettive, nel rispetto del paesaggio esistente e conformemente a quanto previsto dagli strumenti urbanistici. Nelle osservazioni si chiede inoltre la modifica della metodologia progettuale contenuta nei singoli paesaggi locali, inserendo la possibilità di intervenire sulle nuove costruzioni mediante reinterpretazione in chiave contemporanea degli elementi tipici dell´architettura iblea.

Viene proposto, inoltre, che il sistema costruttivo per la realizzazione di nuove costruzioni tenga conto del rapporto con il contesto paesaggistico, con riferimento ad un´architettura che sia sincera espressione del proprio tempo e in questo senso contemporanea; le nuove costruzioni dovrebbero avere una nuova sensibilità verso il contesto, non derivante dalla imitazione di modelli del passato, ma espressione di modelli sociali e culturali attuali.