Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:47 - Lettori online 1081
RAGUSA - 23/12/2010
Attualità - Ragusa: l’iniziativa è del Centro Studi La Contea di Modica

Una scultura impreziosirà la sede della Provincia

Si tratta della Maternità di Orazio Barbagallo

La statua della maternità di Orazio Barbagallo sarà posta davanti all’ingresso del palazzo della Provincia in viale del Fante. La cerimonia si tiene venerdì alle 11 alla presenza del presidente della amministrazione provinciale Franco Antoci, il presidente del consiglio provinciale Giovanni Occhipinti ed il presidente del «Centro Studi La contea di Modica», Paolo Failla.

E’ proprio il Centro Studi che ha donato alla amministrazione provinciale la statua realizzata in calcare duro dallo scultore Orazio Barbagallo. La statua è stata realizzata nel mese di luglio nel corso del simposio «Le fatiche di Ercole» svoltosi nell’atrio di palazzo S. Domenico per una settimana nel quale sono stati coinvolti cinque scultori di fama internazionale.

La maternità di Barbagallo, pur nella sua imponenza, si presenta come una scultura leggera ed espressiva, quasi anelante verso il futuro o il cielo; le pieghe in pietra sezionano la superficie e le donano leggerezza facendola apparire in qualche modo enigmatica. «Siamo orgogliosi –dice il presidente del Centro Studi, Paolo Failla- di donare la statua alla Provincia.

Questa è la seconda fase dell’evento con l’allocazione delle opere nei vari siti; dopo Ragusa proseguiremo con il centro storico di Modica dove le statue arrederanno alcuni piazzegià prescelte dal comitato organizzatore. Il Centro Studi resterà proprietario delle quattro opere che resteranno a Modica mentre quella di Ragusa è proprietà della Provincia.