Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 982
RAGUSA - 24/11/2010
Attualità - Ragusa: accordo tra Consorzio di bonifica ed amministrazione comunale

A Marina di Ragusa arriverà l´acqua di S. Rosalia

L’acqua arriverà nella zona di Camemi dove sarà realizzata una vasca di smistamento

A Marina di Ragusa arriverà l’acqua di S. Rosalia. Già dalla prossima estate la frazione marinara dovrebbe risolvere i problemi di approviggionamento idrico che tanto condizionano la vita di Marina di Ragusa ed incidono fortemente sui bilanci familiari.

Questo sarà reso possibile grazie all´intesa siglata tra il Consorzio di bonifica n. 8 ed il comune. Attraverso un sistema di vasche, l´acqua arriverà dalla diga di Santa Rosalia sino alla vasca di Scicli, per poi raggiungere la vasca Esa Ragusa. Da qui, si dipartirà una delle tre condotte principali che arriverà sino alla vasca di contrada Camemi, uno degli agglomerati di villeggiatura più popolosi. Da Camemi, poi, l´acqua potrà raggiungere non solo Marina, ma attraverso specifiche diramazioni, tutti i villaggi a monte della frazione.

Il vice sindaco Giovanni Cosentini, anche nella sua veste di direttore del consorzio di bonifica spiega: «L´accordo siglato tra l´ente consortile ed il comune, ha una valenza straordinaria. A Camemi, infatti, sarà realizzato anche un impianto per la potabilizzazione e, quindi, l´acqua, proveniente dalla diga, una volta trattata, potrà andare a potenziare l´approvvigionamento garantito oggi a Marina solo grazie a tanti pozzi privati, con costi esorbitanti per l´ente . Spero che questo risultato possa essere traguardato già per la prossima estate, visto che il progetto è pronto e che sussiste pure il finanziamento. Sarà una corsa contro il tempo, ma l´opera è assolutamente primaria».

Tempi più lunghi invece per approvvigionare tutti gli insediamenti sorti nel tempo abusivamente (a monte di Marina: «Tecnicamente –dice il vice sindaco Cosentini– non è difficile realizzare le diramazioni anche perché la condotta principale sarà già predisposta. Ma è chiaro che ci vuole il progetto, e soprattutto un finanziamento».