Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:06 - Lettori online 841
RAGUSA - 16/11/2010
Attualità - Ragusa: c’è più che una certezza che non si farà

4° Polo universitario non pervenuto, Ragusa si attrezza

Molte sono le perplessità tra gli stessi addetti ai lavori sul suo avvio dal prossimo anno accademico

In attesa del quarto polo universitario Ragusa si attrezza. Del progetto del quarto polo non si parla più e molte sono le perplessità tra gli stessi addetti ai lavori sul suo avvio dal prossimo anno accademico. Anzi c’è più che una certezza che non si farà perché l’università Kore di Enna ha fatto resistenza e preferisce andare da sola piuttosto che consorziarsi con Ragusa e Siracusa. Per Ragusa resta dunque la possibilità di continuare la presenza universitaria in città con la facoltà di Lingue così come sottoscritto a suo tempo in un preciso accordo con il rettore dell’Università di Catania, Antonio Recca. Dal prossimo anno scompaiono dunque i corsi di Giurisprudenza ed Agraria e resta Lingue che sarà l’unica facoltà del genere nell’ambito dell’università di Catania. Un potenziale di tre mila studenti che si riverseranno in provincia di Ragusa ed in particolare nel quartiere barocco.

In questa prospettiva il presidente (facente funzioni) del consorzio universitario di Ragusa, Gianni Battaglia, ha dato il via al progetto di irrobustimento delle strutture per la nuova facoltà. Un nuovo laboratorio linguistico è stato infatti inaugurato in due ambienti del complesso di S. Teresa ad Ibla alla presenza del presidente della provincia Franco Antoci e del vicesindaco Giovanni Cosentini (i due maggiori soci del consorzio). Il laboratorio consta di 52 postazioni tutte fornite di computer ad alta tecnologia, collegati con il master centrale dove è allestita la postazione docente.

Il laboratorio consente di svolgere lezioni ed esami anche a distanza. Nunzio Famoso, preside della facoltà di lingua, ha apprezzato gli sforzi e si complimentato con Gianni Battaglia. Il laboratorio, costato 120mila euro, non sarà unico visto che le apparecchiature del precedente impianto saranno riutilizzate offrendo così altre possibilità di esercitazione e studi ai giovani di Lingue.