Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 855
RAGUSA - 15/11/2010
Attualità - Ragusa: l’ipotesi di lavoro è di stabilire un contatto sicuro con l’est europeo e la Russia

Per il Magliocco di Comiso un futuro anche da scalo merci?

Per la Xenoi c’è la possibilità di accorciare la filiera abbattendo costi e tempi
Foto CorrierediRagusa.it

Non solo scalo passeggeri ma anche merci. L’aeroporto di Comiso ha buone prospettive anche nel settore del traffico merci soprattutto per i collegamenti con l’est europeo. Questo è almeno quello che sostiene la Xenoi per il futuro dello scalo ibleo ma l´ipotesi è tutta da verificare alla luce di costi e ricavi. Dati ancora non resi noti anche perchè di aprire Comiso non si parla, nonostante tutto.

Nel corso di un incontro tra amministratori, presenti sindaci e loro delegati provenienti dalle province di Catania, Siracusa e Ragusa, delegati delle Province Regionali di Ragusa e Siracusa, e Pippo La Rosa, Pierpaolo Drago e Francesco De Simone, responsabili della Società Consortile A.r.l. Xenoi si è parlato di Comiso come punta di ponte verso l´Est.

I responsabili della società consortile hanno relazionato sulle interessanti prospettive che offrono i mercati esteri, soprattutto dell´est Europa e in particolare della Russia, per i prodotti di qualità siciliani. La Rosa, Drago, e De Simone hanno posto l´accento anche sulla posizione strategica dell´aeroscalo comisano che permetterebbe di «accorciare la filiera» abbattendo tempi di consegna e costi dei prodotti.

Il ruolo degli enti pubblici territoriali, in questo caso, si limita a porre in essere le condizioni ottimali perchè le diverse imprese interessate al progetto possano coordinarsi con la Società Consortile Xenoi fornendo supporto logistico e collaborazione.

Per il sindaco Peppe Alfano il progetto proposto è interessante e complementare per l´operatività dell´aeroporto di Comiso che potrebbe assorbire, oltre al traffico passeggeri, anche il traffico merci. Bisognerà verificare tuttavia quali sono le reali possibilità per lo scalo comisano.

Gli amministratori presenti hanno manifestato interesse ed hanno chiesto un momento di riflessione prima di tornare a incontrarsi per valutare l´opportunità di aprire un tavolo di lavoro operativo che definisca subito le sinergie da creare e in grado di interloquire col Ministero dello Sviluppo Economico.

Nella foto la caserma dei vigili del fuoco all´interno dell´aeroporto Magliocco