Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 764
RAGUSA - 13/10/2010
Attualità - Ragusa: la Regione ha concesso 30 giorni di tempo agli enti per mettersi in regola

Attivazione Urp, 4 comuni iblei a rischio commissariamento

Sono Modica, Acate, Chiaramonte Gulfi e Monterosso Almo assieme ad altri 76 comuni siciliani

In provincia di Ragusa figurano Modica, Acate, Chiaramonte Gulfi e Monterosso Almo tra gli 80 comuni che avranno trenta giorni di tempo per mettersi in regola per l’attivazione dell’ufficio relazione con il pubblico, il cosiddetto Urp. Dopo il mese messo a disposizione dalla regione, scatterà il commissariamento.

Il dato emerge da un monitoraggio disposto dall´assessorato regionale delle Autonomie locali e della Funzione pubblica presso le Province e i comuni siciliani. Già a luglio scorso l´assessore Caterina Chinnici aveva emanato una direttiva, sollecitando gli enti inadempienti a mettersi in regola.

A distanza di tre mesi, da parte dell´ufficio ispettivo del dipartimento regionale delle autonomie locali, è arrivata la diffida ad adempiere con il successivo avvio della procedura sostitutiva. "La mancata istituzione degli Urp - afferma l´assessore Caterina Chinnici - dimostra quanto ancora siano lontani pubblica amministrazione e cittadino".