Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1143
RAGUSA - 08/10/2010
Attualità - Scicli: due episodi criminosi a distanza ravvicinata

Incendio in 2 serre, 60mila euro di danni. Rubati 2 camion

Le fiamme sono state appiccate lungo la Scicli - Cava d’Aliga. I mezzi sono stati rubati nella struttura di contrada Spinello
Foto CorrierediRagusa.it

Due serre date alle fiamme lungo la Scicli – Cava d’Aliga e altrettanti camion per il trasporto di frutta e ortaggi rubati al mercato ortofrutticolo di contrada Spinello a Donnalucata. Due eventi criminosi verificatisi a poche ore di distanza l’uno dall’altro. L’incendio nelle due serre è scoppiato poco dopo l’una di notte. Sono andati distrutti ciclamini, stelle di natale e le coperture delle serre, per un danno di circa 60mila euro. Sono stati i vigili del fuoco a spegnere le fiamme, dopo l’allarme lanciato da un automobilista. Le serre date alle fiamme sono di proprietà del presidente dell’associazione antiracket di Scicli Guglielmo Cintoli, il quale ha dichiarato che non sarà abbassata la testa dinanzi a questi chiari gesti intimidatori.

Al mercato di Donnalucata invece, sempre nel corso della notte, i ladri hanno forzato il lucchetto del cancello d’ingresso, portandosi via due camion della ditta Galanti, comunque vuoti. Oltre al danno economico subito dall’azienda, si sono registrati notevoli ritardi nella consegna dell’ortofrutta visto che era rimasto in solo camion disponibile. Sugli episodi indagano polizia e carabinieri, mentre il sindaco di Scicli Giovanni Venticinque esprime preoccupazione, promettendo che a breve per il mercato ortofrutticolo partirà il progetto della telesorveglianza.

LA SOLIDARIETA´ DELLA CONFCOMMERCIO
Grave preoccupazione del sistema Confcommercio per gli attentati incendiari che hanno turbato, in queste ultime ore, la tranquillità produttiva di Scicli. E’ il presidente provinciale di Confcommercio, Angelo Chessari, assieme al presidente della sezione cittadina dell’Ascom, Sergio Magro, e al presidente provinciale di Federvivai, Enzo Maugeri, ad esprimere piena solidarietà a Guglielmo Cintoli che, oltre ad essere presidente dell’associazione antiracket di Scicli, è anche vicepresidente del sindacato provinciale vivaisti.

«Condanniamo con forza – afferma il presidente Chessari – questi atti delinquenziali che turbano la regolare vita delle imprese. Siamo preoccupati perché episodi del genere continuano a ripetersi con una certa frequenza. E ciò, ovviamente, non può andare bene». Il presidente dell’Ascom di Scicli, Magro, aggiunge che «l’intera associazione di categoria è particolarmente vicina, in questa fase difficile, a Cintoli, con l’auspicio che le forze dell’ordine possano fare piena chiarezza su quanto è accaduto».

«E’ necessario – aggiunge il presidente di Federvivai, Maugeri – la massima attenzione su fatti del genere. Le forze dell’ordine, cui va il nostro ringraziamento per l’impegno che riescono a profondere in questo e in altri casi, potranno chiarire se ed in che termini quanto accaduto è collegato ad eventi che, nel loro complesso, sembrano tracciare una strategia di destabilizzazione tra gli imprenditori locali».