Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 605
RAGUSA - 30/09/2010
Attualità - Ragusa: la sentita ricorrenza annuale

La Polizia ha celebrato il patrono del corpo San Michele

Il Questore della Provincia di Ragusa Filippo Barboso ha voluto proporre con maggiore incisività l’evento per essere ancora più vicino ai poliziotti

San Michele Arcangelo, Patrono della Polizia di Stato, una ricorrenza annuale che quest’anno il Questore della Provincia di Ragusa Filippo Barboso ha voluto proporre con maggiore incisività per essere ancora più vicino ai poliziotti che hanno scelto di servire tutti i giorni con impegno e professionalità le Istituzioni e, attraverso queste, la collettività.

Alle 11 nella Cattedrale di San Giovanni è stata celebrata la Santa Messa, officiata dal Vescovo di Ragusa Mons. Paolo Urso, concelebrante il Cappellano della Polizia di Stato padre Giuseppe Ramondazzo, che ha visto la partecipazione del Prefetto di Ragusa Francesca Cannizzo e delle massime autorità civili e militari, che hanno accolto l’invito del Questore di Ragusa.

L’intera liturgia religiosa, che ha visto anche la partecipazione sentita e calorosa di numerosi dipendenti della Polizia di Stato e dei loro familiari, è stata accompagnata dalla musica e dalle voci del coro composto da Agenti della Polizia di Stato della provincia.

A conclusione della cerimonia è stata letta la Preghiera a San Michele Arcangelo, quindi è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo dei caduti della Polizia di Stato.

Anche quest’anno per la ricorrenza di San Michele Arcangelo è stato celebrato il «Family day» che ha avuto come obiettivo la condivisione con i familiari del luogo e degli ambienti dove lavora ogni singolo appartenente alla Polizia di Stato; in tale contesto, subito dopo il momento religioso, presso la sala «Filippo Raciti» della Questura, alla presenza dei Funzionari, delle Organizzazioni Sindacali e dei familiari, le Autorità cittadine hanno provveduto alla consegna delle ricompense al personale della Polizia di Stato particolarmente distintosi in operazioni di servizio.

Nella medesima circostanza un Ispettore della Polizia di Stato, su iniziativa dell’A.n.p.s., ha proceduto alla consegna di una targa ricordo al proprio genitore già appartenente alla Polizia di Stato ed oggi in quiescenza, a dimostrazione di quanto forte sia il legame con l’Istituzione.