Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:35 - Lettori online 745
RAGUSA - 27/09/2010
Attualità - Ragusa: grande spettacolo al Teatro Tenda

De Andrè padre cantato da De Andrè figlio a Ragusa

Tra una canzone e l’altra qualche aneddoto familiare che non guasta
Foto CorrierediRagusa.it

Cristiano De Andrè (nella foto) racconta e canta il padre Fabrizio. Al Teatro Tenda c’è un pubblico giovane che applaude e canta insieme al giovane De Andrè che riesce ad essere coinvolgente e convincente sin dall’inizio. Sereno, rilassato, partecipe della storia artistica ed umana del padre, Cristiano De Andrè offre due ore di musica di qualità grazie anche all’alternanza di strumenti come piano, chitarra, violino e percussioni.

Tra una canzone e l’altra qualche aneddoto familiare che non guasta e dà quel tocco personale in più a canzoni che sono passate ormai nella memoria di generazioni. Cristiano de Andrè parte con Croeza de mar ed attraversa poi venti anni di canzoni. Il suo bis è dedicato a classici come La canzone di Marinella,Bocca di Rosa per concludere alla grande con Il Pescatore. Nell’auditorium dell’istituto Gagliardi il cantautore genovese non si nega nella mattinata agli studenti ed alle loro domande; non elude le sue vicende personali che lo hanno crescere e maturare e manda un messaggio di amore per la musica e l’arte in genere che i giovani apprezzano.