Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1257
RAGUSA - 24/09/2010
Attualità - Ragusa: a rischio posti di lavoro dopo il "No" di Regione e Soprintendenza alla ripresa dei lavori

Blocco trivellazioni, sit-in dei lavoratori in Prefettura

Il primo cittadino: "Non si capisce perché a qualcuno interessi bloccare le ricerche di idrocarburi sulla terra ferma del nostro territorio". Anche il capogruppo consiliare Ilardo difende i lavoratori

L´Amministrazione Comunale ha voluto manifestare la propria solidarietà e condivisione all´azione di protesta portata avanti dai lavoratori che sono stati impegnati, fino al nuovo blocco delle attività intimato dalla Regione, nei lavori di ricerca di idrocarburi nel pozzo Tresauro.

Stamane infatti il Sindaco Nello Dipasquale è intervenuto nel sit-in promosso dai sindacati e dalle associazioni di categoria che hanno manifestato davanti al Palazzo della Prefettura per manifestare il proprio forte dissenso nei confronti della Regione Siciliana per il nuovo blocco dei lavori sul pozzo Tresauro e per il Piano paesistico adottato.

I lavoratori hanno manifestato apprezzamento al Sindaco Nello Dipasquale per l´intervento attuato nei confronti della Soprintendenza di Ragusa che in un primo momento aveva deciso di sbloccare i lavori e consentire la ripresa delle attività di ricerca nel Pozzo Tresauro.

«Non si capisce perché - ha detto il Sindaco Dipasquale ai lavoratori – a qualcuno interessi bloccare le ricerche di idrocarburi sulla terra ferma del nostro territorio, lavori che non hanno mai causato alcun danno all´ambiente e che comporterebbero piuttosto delle ricadute economiche positive per il nostro territorio in termini di investimenti che potrebbero essere attuati nello stesso. Non si capisce perché dopo che il neo Soprintendente di Ragusa aveva ritenuto giusto sbloccare i lavori del Pozzo Tresauro qualcuno dall´alto abbia ritenuto giusto intervenire per imporre un nuovo stop ai lavori. L´Amministrazione Comunale è impegnata assieme a voi – ha ribadito il primo cittadino - in questa battaglia per la difesa, la crescita del nostro territorio e la salvaguardia dei posti di lavoro».

IL CAPOGRUPPO CONSILIARE ILARDO SI SCHIERA DALLA PARTE DEI LAVORATORI
«Le conseguenze delle scelte di principio nel territorio ibleo, come sempre imposte dall´alto, sono sotto gli occhi di tutti». Non nasconde un certo rammarico il consigliere Fabrizio Ilardo, capogruppo di FI-Pdl al Consiglio Comunale di Ragusa, fermandosi a pensare alla protesta di stamane presso l´Ufficio Territoriale del Governo da parte di quegli operai impegnati nella ricerca di idrocarburi al pozzo Tresauro e che hanno visto bloccarsi il loro lavoro dalla Regione in applicazione del Piano Paesistico.

«Voglio esprimere a questi lavoratori – ha dichiarato Ilardo - la mia personale vicinanza e la mia solidarietà per il concretizzarsi di una situazione veramente preoccupante. A loro non possiamo che promettere di restargli a fianco,proseguendo il nostro impegno nella difesa del territorio e nella tutela dei diritti dei lavoratori".