Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1100
RAGUSA - 10/09/2010
Attualità - Ragusa: servizi sperimentali per la consegna di pacchi e raccomandate

A Ragusa il postino suonerà solo cinque volte a settimana

Dall’ultimo sabato di settembre Poste Italiane avvia le nuove modalità di lavorazione

In provincia di Ragusa il postino suonerà solo cinque volte la settimana. Ed il sabato resterà in ufficio. E’ l’effetto della riorganizzazione del servizio di consegna della posta che Poste Italiane avvierà nella nostra provincia ed anche in quella di Prato a partire dall’ultimo sabato di settembre e fino all’8 ottobre.

Se la sperimentazione avrà effetto positivi per Poste Italiane e per gli utenti sarà confermata nel tempo. Il calo della domanda di servizi postali (internet, la posta elettronica, gli sms sono strumenti di comunicazione che bypassano la buca delle lettere) e l´imminente liberalizzazione del mercato da prossimo 1 gennaio hanno indotto l’ente a ripensare le modalità di distribuzione della posta.

Saranno invece rafforzati altri servizi come il recapito delle raccomandate in giorni e orari predefiniti dal cliente (e sino alle 20), la consegna delle raccomandate in giornata o nell´arco delle 24 ore (pagando un ticket aggiuntivo), effettuando direttamente a casa il pagamento delle bollette (attraverso il palmare del quale saranno dotati i portalettere).

Dal 20 settembre inoltre per far fronte a questa nuova organizzazione, 31 portalettere saranno utilizzati, nella nostra provincia, in altri servizi e, in particolare, per potenziare gli sportelli degli uffici postali. E’ il caso dell’ufficio postale di via S. Giuliano a Modica dove saranno concentrati i pacchi e le raccomandate non consegnate a domicilio.

In questo modo, si spera di riuscire a superare i problemi verificatisi negli ultimi mesi, con l´ingolfamento degli sportelli e code protratte anche per ore. Per professionisti e lavoratori le file dovrebbero diminuire e rendere più accessibili gli sportelli e soprattutto più veloce la consegna.