Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 833
RAGUSA - 07/09/2010
Attualità - Ragusa: raccolte oltre 600 firme dinanzi all’ufficio scolastico provinciale

Comitato a Difesa della Scuola Pubblica, continua il presidio

Gli interessati rinnovano l’invito alle forze politiche e alle organizzazioni sindacali a partecipare

Nel corso della riunione dei sindaci a Ragusa sulle problematiche del mondo della scuola, alla quale sono intervenuti i diversi rappresentanti sindacali, si è convenuto che ciascun sindaco dovrà procedere ad una ricognizione nelle scuole del proprio comune per accertare dove si verificheranno le situazioni di sovraffollamento di studenti nelle aule dei diversi istituti, compromettendo il livello di sicurezza previsto dalla normativa in materia.

I sindaci invieranno quindi al Prefetto di Ragusa una richiesta affinché si faccia portavoce del problema nei confronti del Governo regionale che dovrà trovare una soluzione al problema. Previsti per il 16 e il 18 settembre in tutti i comuni i consigli comunali aperti sulla problematica.

Continua intanto con successo il presidio attivato dal Comitato a Difesa della Scuola Pubblica Ragusa dinanzi all´ufficio scolastico provinciale. In questi giorni l’affluenza è stata notevole, nonostante la dislocazione periferica e conosciuta principalmente dal personale scolastico, tanto da aver già raccolto circa 600 firme in pochi giorni.

Causa maltempo è stata rimandata la manifestazione «Ragusani nel fondo» in cui era prevista la premiazione del Comitato a Difesa della Scuola Pubblica Ragusa, tutto rimandato al 12 settembre.

Tuttavia forte delusione ha provocato tra i manifestanti la mancata lettura di un loro comunicato che l’associazione «Ragusani nel mondo» si era resa disponibile a divulgare durante l’omonima manifestazione. Ciò nonostante il Comitato a Difesa della Scuola Pubblica Ragusa ricambia il saluto concesso loro dal, palco ringraziando per la solidarietà espressa.

Gli interessati rinnovano l’invito alle forze politiche e alle organizzazioni sindacali a partecipare al presidio attualmente in corso. Si ricorda che Comitato a Difesa della Scuola Pubblica Ragusa è apartitico e non appartiene a nessuna organizzazione sindacale.