Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 730
RAGUSA - 23/08/2010
Attualità - Ragusa: muro contro muro tra sindacati ed amministrazione

E´ rottura sui concorsi per 6 posti di dirigenti alla provincia

Cgil, Cisl, Uil e Csa in modo unanime hanno bocciato la procedura adottata e parlano di mancanza di trasparenza

Sui concorsi per 6 posti di dirigenti alla Provincia regionale di Ragusa è rottura tra sindacati ed amministrazione. Cgil, Cisl, Uil e Csa in modo unanime hanno bocciato la procedura adottata e parlano di mancanza di trasparenza. L’amministrazione ha infatti deciso di ricorrere ad un concorso pubblico per cinque dei sei posti da coprire basandosi sul decreto Brunetta e su una sentenza recente della Corte dei conti ma i sindacati avrebbero preferito invece che si ricorresse al personale interno grazie agli avanzamenti di carriera. I concorsi sono contestati nel metodo e nel merito

Sul metodo, i sindacati ritengono che le modalità di copertura di questi posti non siano discrezionali e, comunque, «la discrezionalità, dicono– non equivale a scelte libere e irresponsabili».

Anche sul merito, ovvero sull´esito di questi concorsi, i sindacati puntualizzano «Dietro la parvenza della trasparenza, degli avvisi pubblici e delle conseguenti selezioni, dei bandi e delle revoche dei concorsi, della continua mutazione dei requisiti di accesso, si tende nella realtà –ad utilizzare per fini politici gli incarichi dirigenziali affidandoli, come è già avvenuto, ad ex consiglieri ed ex assessori, o a personale di altri enti con lo strumento cosiddetto "a scavalco" che determina disservizi tanto nell´ente di provenienza, quanto in quello di destinazione».