Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:06 - Lettori online 861
RAGUSA - 21/08/2010
Attualità - Ragusa: su decisione della Soprintendenza ai beni culturali

Stop alle perforazioni di Tresauro 1, trivelle a Cammarana

E’ il primo effetto dell’approvazione, da parte della Regione, del piano paesistico
Foto CorrierediRagusa.it

Diventerà esecutivo la prossima settimana lo stop alle trivellazioni deciso dalla Soprintendenza ai beni culturali di Ragusa nei pressi di contrada Puntarazzi, con conseguente blocco dell´ampliamento della zona d´intervento del pozzo Tresauro 1. Le perforazioni per le ricerche petrolifere erano state cominciate dalla Enimed Spa. Tutto questo in attesa di un sopralluogo urgente da parte della Soprintendenza dopo la trasmissione degli atti.

Soddisfazione è stata espressa dalle varie associazioni ambientaliste e del comitato No-triv per questo primo effetto dell’approvazione, da parte della Regione, del piano paesistico voluto dalla stessa Soprintendenza e osteggiato dalla Provincia regionale, che ne ha chiesto la revoca all’assessore regionale Gaetano Armao.

Le perforazioni nell’area di Puntarazzi, alla periferia di Ragusa, saranno fermate tra qualche giorno, quando lo stop della Soprintendenza diventerà esecutivo. Le trivellazioni per la ricerca di idrocarburi proseguono invece a Cammarana (nella foto), nel cuore della campagna ragusana, tra carrubeti e macchia mediterranea, dove dovrebbe sorgere il Parco degli Iblei. L’auspicato stop alle perforazioni non si è ancora concretizzato in quest’ultimo caso, nonostante le numerose polemiche sollevate.