Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1545
RAGUSA - 14/08/2010
Attualità - Ragusa: il 4 settembre la 16. edizione dei Ragusani nel mondo

Ragusani nel mondo. D’Angelo: «Più valore ai premiati»

Riceveranno il premio il giornalista e scrittore Antonio Nicaso, il banchiere Paul Rizzo, il ricercatore medico Stefano Pluchino, l’attore Andrea Tidona. Nuove storie, con tante novità ma nel solco della tradizione
Foto CorrierediRagusa.it

E´ quasi tutto pronto per la nuova manifestazione "Ragusani nel mondo". La XVI edizione del Premio segna un giro di boa, una autentica svolta, e proietta l’evento verso forme forse di minore spettacolarizzazione, ma incentrate su una più ricercata promozione delle figure dei premiati, la cui segnalazione è come sempre frutto della collaborazione di diversi soggetti, operanti sia nella sfera pubblica che privata, appartenenti sia all’associazionismo culturale che a quello dell’emigrazione all’estero, alla stampa ma anche alla gente comune.

I personaggi proposti all’attenzione dell’opinione pubblica iblea nella nuova edizione del premio sono di eccezionale livello, ma numerose altre storie umane di eccellenza attendono di essere promosse nei prossimi anni. Anzi la XVI edizione, la prima di un nuovo ciclo, presenta un livello medio di personaggi e storie mai visto finora nel passato.

Sono anche rappresentati settori dell’agire umano mai attenzionati in precedenza, come nel caso dello scrittore e giornalista Antonio Nicaso, già giornalista della Gazzetta del Sud da giovane, e in atto leader a livello mondiale nello studio dei fenomeni criminosi di larga scala, o di Paul Rizzo, banchiere e manager di provata capacità internazionale. Ma anche la figura di un neurologo affermato in tutto il mondo nella ricerca delle cellule staminali applicate alla cura della sclerosi multipla, il ragusano Stefano Pluchino, segna una nuova frontiera per il Premio. Andrea Tidona, bravissimo e affermato attore del teatro e della tv di qualità, modicano per nascita e vocazione, segna l’avvio di una novità per il premio, con la sezione riservata agli iblei affermati in Italia e non solo all’estero.

A chiudere il sipario ci sarà una delegazione degli iblei del Paraguay (nella foto), originari di diversi comuni, per rendere omaggio ad una comunità forte come consistenza numerica e fiera delle sue origini, di cui il nostro territorio aveva completamente perso le tracce. Il conferimento del premio a questi nostri lontani conterranei vuole simboleggiare un atto di omaggio che ripara un torto secolare di distacco e oblio da parte nostra nei loro confronti.

L’omaggio ai « grandi del passato « curato come sempre dal regista Gianni Battaglia, sarà dedicato quest’anno ad una grande donna ragusana, la Beata Maria Schinina’, di cui ricorre il centenario delle morte. Di grande richiamo saranno gli ospiti dello spettacolo, per una serata che ancora una volta vuole coniugare il meglio delle eccellenze iblee nel mondo con quelle del territorio. Assicurato il ritorno sulla scena del Premio del Maestro Peppe Arezzo e della Sua Banda, ma altre sorprese sono in cantiere.

«Un ventaglio di storie variegato e intrigante –afferma il direttore dell’Associazione Sebastiano D’Angelo- ricco di umanità e genialità, successo, fatica, e voglia di emergere, di fiducia nelle loro capacità, nella forza del loro lavoro, appartenenti a tutto il territorio ibleo, che arricchiranno la già gloriosa galleria di personaggi che hanno fatto la storia di un evento che altri, fuori dei confini della nostra provincia, ci ammirano, con il desiderio di ripeterlo e farlo proprio in altri lidi o in altre piazze.

Sotto, le foto dei premiati. Cliccate sulle foto per ingrandirle