Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:06 - Lettori online 826
RAGUSA - 07/08/2010
Attualità - Ragusa: s’infiamma la querelle fra l’ex e l’attuale segretario della Camera del lavoro

Fonte e Cgil dal giudice del lavoro il 20 dicembre

Ora l’ex segretario vuota il sacco: «Hanno versato i contributi in ritardo. Ho curato solo gli interessi dei lavoratori e sono pentito d’aver supportato l’elezione di Avola»
Foto CorrierediRagusa.it

Ora Tommaso Fonte (nella foto) parla. Accusato dal segretario provinciale Giovanni Avola di avere prodotto «falsità» in merito alla vicenda dei contributi previdenziali non versati sulla sua posizione assicurativa, l’ex segretario generale, oggi sindacalista di spicco dell’Ugl, ricostruisce i vari passaggi e annuncia che l’udienza davanti al giudice del lavoro è stata fissata al 20 dicembre 2010.

«Premesso d’aver presentato denuncia all’Ispettorato Inps di Ragusa in data 13 luglio 2010- crive Fonte- in quanto, dal mio estratto contributivo ovviamente allegato alla denuncia, si evince oggettivamente che nel periodo dal 1/10/1991 (inizio rapporto di lavoro con Cgil Ragusa) al 30 giugno 2008, erano state versate solo 23 settimane di contribuzione. Apprendo solo ora che Cgil Ragusa, come sostiene Avola, avrebbe effettuato la regolarizzazione del periodo ottobre 2001/giugno 2008 (data del mio licenziamento) solo nel 2010 e quindi semplicemente con un qualche annetto di ritardo (sic!). Non credo, pertanto, di aver detto alcuna falsità, visto che lo stesso Avola dice che i contributi omessi, almeno in parte, li hanno pagati.

In merito al lavoro extrasindacale, cioè di dipendente delle Ferrovie dello Stato, Fonte precisa che «nel periodo di distacco sindacale da Ferrovie dello Stato e l’inizio del rapporto di lavoro con Cgil Camera del lavoro Ragusa, così come dice Avola, va dall’ottobre 1991 al giugno del 2008. Quindi, essendo identiche le condizioni di svolgimento del rapporto di lavoro, non comprendo e penso non lo comprenda nessuno, come sia possibile che la contribuzione versata della Cgil di Ragusa riguardi solo per il periodo 2001/2008». Forse Avola vuole dire che nel decennio precedente, 1991/2001, il mio rapporto di lavoro con Cgil Ragusa era stato completamente irregolare sia sul piano retributivo che contributivo?»

Botta e risposta fra l’ex e l’attuale segretario della Cgil che non produrrà nessuno effetto all’infuori di polemiche. Perché per sapere chi ha ragione e chi torto dobbiamo aspettare la data del 20 dicembre. «La risposta ovviamente la daranno gli organi preposti – afferma Avola- nell’udienza fissata per la vigilia di Natale».

Sulla questione personale e sull’impegno professionale, Fonte ha da prcisare qualcosa. «In tanti anni di Cgil è vero, non mi sono mai occupato direttamente dei miei interessi, né della mia retribuzione ne’ tanto meno dei miei contributi, ma ciò derivava dal fatto che mi sono sempre e solo occupato dei problemi dei lavoratori e non dei miei: proprio questa e’ la differenza sostanziale tra la me e Avola. Quanto poi al bisogno di esposizione mediatica, mi limito ancora una volta a dire che ognuno ha la sua storia: i lavoratori di questa provincia conoscono bene la mia; della sua non credo possano avere elementi significativi di giudizio se non per quanto ha fatto contro di me negli ultimi due anni, peraltro dopo che io stesso come e’ noto, ho supportato, sbagliando, la sua elezione».