Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 297
RAGUSA - 06/08/2010
Attualità - Ragusa: contributi all’ex segretario Cgil non versati, interviene la segreteria provinciale

Avola sui contributi a Fonte? «Solite falsità: la Cgil ha le carte in regola»

La Camera del lavoro dà la sua versione dei fatti sulla vicenda contributiva che riguarda la gestione di Tommaso Fonte
Foto CorrierediRagusa.it

Più che dentro la Cgil, la vera guerra è quella che si combatte fra l’ex e l’attuale segretario generale. Tommaso Fonte e Giovanni Avola (nella foto)duellano online. Su Romina Licciardi e sulla possibile transazione che sta conducendo la segretaria regionale Mariella Maggio, Giovanni Avola non dice nulla, ma sui presunti contributi non versati alla…Fonte, la risposta arriva puntuale.

«Su quanto asserito dall’ex segretario generale della CGIL- rivela Avola- posso serenamente dire che i contributi previdenziali dal 1 ottobre 2001 al giugno del 2008, da una verifica di questa segreteria, sono stati versati ad inizio anno. Per quanto riguarda quelli relativi al periodo 1991-2001, non si ha nulla a pretendere considerato che il già segretario generale della CGIL di Ragusa era in distacco dal posto di lavoro e il versamento dei contributi erano a cura del suo datore di lavoro ovvero le Ferrovie dello Stato dalla cui amministrazione dipendeva.»

Fatta la precisazione, il segretario Avola si pone e pone alcune domande. «Come mai l’ex segretario non si curava delle sue cose, peraltro importanti, nel periodo in cui tutti gli uffici dipendevano dal vertice che ricopriva e rappresentava? La risposta, come evinco dall’articolo pubblicato sul Corriere.it, è infarcita da una sequela di falsità che non hanno bisogno di interpreti. Il solo scopo, mi pare di capire, è quello di recuperare qualche titolo di giornale che, magari, gli sarà funzionale per altri obiettivi…»

Il segretario Avola ci consentirà di ribadire con certezza che Fonte ha presentato denuncia per il presunto mancato versamento di contributi. Saranno pure «infarcite di falsità» queste denunce ma a stabilirlo saranno solo ed esclusivamente le istituzioni competenti. All’osservatore esterno rimane la tristezza di vedere soggetti protagonisti dell’ultimo ventennio della storia sindacale della Cgil, rinfacciarsi gravi accuse reciproche e lavare in pubblico i panni sporchi divenuti puzzolenti dopo tanti anni di vita sindacale. Non ridano altri soggetti collettivi paladini dei diritti dei lavoratori, perché vicende di contributi versati e non versati hanno riguardato anche altri autorevoli sigle. E i giornali, piaccia o no, non possono esimersi dal pubblicare.