Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 877
POZZALLO - 14/12/2009
Attualità - Pozzallo: insorgono i residenti della zona

Pozzallo: c.da Fargione? Una discarica

Segnalata la presenza di rifiuti solidi urbani e speciali, in tre discariche abusive poco distanti fra loro, abbandonati lungo il perimetro limitrofo alle aziende della zona industriale
Foto CorrierediRagusa.it

La contrada Fargione, in prossimità dei confini territoriali con la città di Pozzallo, al centro della zona Asi Modica-Pozzallo, trasformata in discarica a cielo aperto (nella foto). Segnalata la presenza di rifiuti solidi urbani e speciali, in tre discariche abusive poco distanti fra loro, abbandonati lungo il perimetro limitrofo alle aziende della zona industriale.

A denunciare lo stato di assoluto degrado e di pericolosità per la salute pubblica sono stati alcuni cittadini di Pozzallo, alcuni dei quali dipendenti delle realtà imprenditoriali dell’area Asi. Nella discarica si può trovare di tutto: oltre al sopraccitato eternit, sono stati trovati lastre di amianto, pneumatici, legno, vecchi televisori in disuso, plastica, ferro, materiali bituminosi, collanti e altri rifiuti solidi urbani.

Particolare curioso, in discarica, sono state trovate anche più di mille bottiglie da 33 centilitri di una nota marca di birra, tutte riversate in un’area poco distante dal ciglio della strada sterrata. Le forze dell’Ordine hanno promesso che l’area in questione sarà messa sotto sequestro in tempi brevi e sarà avviata un’indagine per capire la provenienza delle bottiglie nonché degli altri rifiuti. Le «sorprese», però, non sono finite qui: un’altra discarica, la terza, di sole bombolette spray (alcune arrugginite), è stata rinvenuta in un’altra area poco distante dalle due prese in esame poco prima, sempre in contrada Fargione.

Nei prossimi giorni, secondo quanto riferito dalle forze dell’Ordine, sarà chiesto al Comune di Modica un intervento al fine di bonificare l’area. "Abbiamo avvisato il Comune di Modica – dichiarano i cittadini che hanno segnalato le discariche – Di tutta risposta, ci hanno detto che, senza l’intervento dell’Arma, non se ne sarebbe fatto nulla. Speriamo che, dopo il sequestro dell’area, nei prossimi giorni, qualcuno si accorga che questo lembo di territorio è sempre più abbandonato da chi dovrebbe amministrarlo".