Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 519
POZZALLO - 24/11/2009
Attualità - Pozzallo: il mancato pagamento delle tasse comunali è stato dovuto ad un mero disguido

Manifesti "abusivi". Il Pd: "Ma quale denuncia! Pagheremo"

Era stato il vicesindaco Attilio Sigona a puntare il dito

Il Partito Democratico respinge le accuse sulle affissioni "selvagge", in riferimento alle tasse non pagate all´Ente Comunale per i manifesti attaccati sui muri della città. I gruppi di minoranza prendono le distanze da quanto dichiarato dal vicesindaco Attilio Sigona.

"Un disguido di comunicazione - precisano i gruppi di minoranza - era stato detto di ritirare i manifesti in tipografia e consegnarli all´Ufficio affissione del Comune ed invece, erroneamente, si è provveduto direttamente ad affiggerli.

Tale situazione ha fatto si che non venisse pagata regolarmente, così come avvenuto tutte le altre volte, la tassa di affissione. E´ nostra intenzione assolvere celermente al pagamento di quanto dovuto, godendo dell´attenuante che si tratta della prima volta che accade. Per il futuro chiediamo lumi a chi è più esperiente di noi nel campo dell´affissione illegittima o abusiva - come l´Amministrazione comunale o l´Mpa - che in passato rispettivamente hanno coperto, utilizzando dipendenti comunali, manifesti dell´opposizione regolarmente affissi o hanno provveduto ad affiggere manifesti senza pagare la tassa relativa.

Certo, noi dichiarando l´errore abbiamo salvato la faccia, ma l´Amministrazione comunale o il Mpa hanno perso la propria. Ad Attilio Sigona ed al consigliere Pitino - conclude il Pd - che si dicono indignati per quanto accaduto, chiediamo dove erano, cosa guardavano e perché non si sono indignati quando i manifesti dell´opposizione, regolarmente affissi, venivano coperti da altri abusivi a firma dei movimenti e dei partiti che supportano l´amministrazione".

L´OPINIONE DEL VICE SINDACO ATTILIO SIGONA
Potrebbe scattare la denuncia di evasione fiscale nei confronti del Comune di Pozzallo per i manifesti «selvaggi» che il Partito Democratico ha fatto affiggere la mattina di venerdì scorso. È il vicesindaco della città di Pozzallo, Attilio Sigona, a puntare il dito contro il mancato pagamento dei diritti comunali sulle affissioni.

"Non è un problema di entità della somma – dichiara Sigona - ma di gravità di un gesto che costituisce come una sorta di incitamento a non pagare i diritti di affissione, o forse piuttosto il delirio di onnipotenza che porta a ritenere che il potere consente di fare ogni cosa in dispregio delle regole della democrazia e delle norme di legge".