Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 949
POZZALLO - 04/11/2009
Attualità - Pozzallo: vertice tra Francesca Cannizzo e Giuseppe Sulsenti

L´emergenza sbarchi affrontata dal prefetto e dal sindaco

Chiesti aiuti economici e una migliore gestione organizzativa al porto

Aiuti economici e una migliore gestione organizzativa. E’ quanto chiesto dal sindaco di Pozzallo Giuseppe Sulsenti al prefetto Francesca Cannizzo per affrontare l’emergenza sbarchi, alla luce di quello tragico di lunedì scorso, che ha provocato la morte di un somalo di 25 anni e di un feto di 24 settimane.

Sono state tracciate alcune linee importanti sia sotto il profilo logistico, sia sotto quello sanitario a Pozzallo nell’ambito dell’incontro tra il prefetto Francesca Cannizzo e il sindaco Giuseppe Sulsenti.

«Di fronte alla nuova strategia posta in essere da chi organizza i viaggi verso l’Europa di quanti sono in fuga dalle guerre e dalla miseria – ha ribadito il sindaco durante l’incontro - risulta necessario attivare una rete organizzativa di accoglienza che risolva del tutto i problemi che si sono evidenziati di recente».

Da qui, il rinnovo del protocollo di intesa fra il Ministero e il Comune di Pozzallo, dove si è evidenziato che il numero decrescente di sbarchi nell’ultimo anno, purtroppo, non è equivalso ad una diminuzione di immigrati arrivati sulle coste iblee.

Il porto di Pozzallo sarà reso più efficiente sotto il profilo degli interventi sanitari, dai controlli sulle persone che arrivano sui barconi a quelli sui loro pochi beni e documenti. Non saranno tralasciate le tematiche dei minori e le esigenze di ordine pubblico. Infine è stata sottolineata l´esigenza di un aiuto economico. Tutte richieste che il Prefetto di Ragusa ha annotato sulla sua agenda e che ha promesso di portare a termine entro la fine del 2009.