Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 881
POZZALLO - 24/10/2009
Attualità - Pozzallo: installazione gratuita dei pannelli per 200 famiglie

A Pozzallo sono "Felici e con tetti" con il fotovoltaico

Un accordo rivolto a cittadini e alle piccole e medie imprese

Un accordo rivolto a cittadini e alle piccole e medie imprese per l’installazione «chiavi in mano» di pannelli fotovoltaici capaci di produrre energia elettrica sfruttando i raggi del sole. È quanto siglato, ieri mattina, dal sindaco del Comune di Pozzallo, Peppe Sulsenti, e dal direttore tecnico della società Spes Engineering, Salvatore Lo Greco, nel corso della conferenza stampa dal titolo «Felici e con tetti».

L’accordo, valido fino al 2029, prevede l’installazione e la fornitura, a titolo gratuito, di moduli fotovoltaici e delle relative strutture di sostegno realizzati con tecnologie di avanguardia per duecento famiglie di Pozzallo. Costi zero, dunque, per i cittadini grazie esclusivamente al contratto di utilizzo dei tetti che i proprietari faranno alla società che potrà, in un secondo momento, beneficiare dei contributi statali previsti per il settore.

Il proprietario avrà così il beneficio di realizzare risparmio energetico con abbattimento dei costi, compresi quelli del canone e della tariffa fissa, senza ricorrere a mutui bancari o a spese proprie. Basteranno 50 euro, quale somma «una tantum», nel 2029, per far sì che i pannelli siano di proprietà esclusiva di chi ha fornito il tetto dove installare i pannelli fotovoltaici, ovvero il proprietario dell’immobile.

"Sfruttiamo – ha detto Lo Greco – la posizione favorevole della città di Pozzallo, insieme a Pachino, ove vige una radiazione solare altissima al fine di produrre energia elettrica che cancellerà definitivamente la bolletta della luce dalle case dei residenti che diranno sì alla nostra proposta. L’unica prerogativa che chiediamo è un tetto esposto verso sud di almeno 30 mq. Entro il periodo di Natale – conclude Lo Greco - contiamo di inaugurare i primi pannelli".