Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 483
POZZALLO - 23/10/2009
Attualità - Pozzallo: nella suggestiva location della villa Tedeschi

«Ottobre, piovono libri» a Pozzallo. Successo in biblioteca

È il secondo anno che il comune si interessa all’iniziativa

È stata assai gradita l’iniziativa dal titolo «Ottobre, piovono libri» che il Comune di Pozzallo ha organizzato e patrocinato assieme all’associazione Tratti DiVersi di Pozzallo. Nella suggestiva location della villa Tedeschi, sede della biblioteca comunale, cento bambini delle scuole materne «Rogasi» e «Siamo Amici» hanno assistito al segretario generale del Comune, Gianpiero Bella, raccontare un classico delle fiabe popolari russe, «Il pesciolino d’oro» di Aleksandr Pushkin. Accompagnato nella narrazione dalla moglie e insegnante di latino e greco al «Campailla» di Modica, Lucia Trombadore, Bella è riuscito a catalizzare l’attenzione dei cento ascoltatori utilizzando l’espressione corporea, mimica-gestuale e la modulazione della voce per drammatizzare la storia.

"L’iniziativa – ha detto Giancarlo Sessa, direttore della biblioteca comunale – è stata un successo e sarà replicata nei giorni 27, 28 e 29 della prossima settimana. È il secondo anno che il Comune di Pozzallo si interessa all’iniziativa che, in giro per l’Italia, riscuote il plauso di insegnanti e scolari. Un plauso personale va al segretario Bella che si è prestato, dopo anni di narrazione di fiabe ai propri figli. Non mi dispiacerebbe, inoltre, portare qualche altro personaggio «illustre» della nostra Pozzallo al fine di narrare le gesta del pesciolino e dei due anziani della fiaba russa. Sto lavorando per questo obiettivo e chissà che non vi sia qualche sorpresa – conclude Sessa - per la prossima settimana".

I bambini, accompagnati dalle rispettive maestre, hanno avuto modo di visionare, dopo la narrazione della fiaba, i nuovi locali della biblioteca comunale.