Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 595
POZZALLO - 07/10/2009
Attualità - Modica: eccezionale scoperta dei Carabinieri

Modica: due cannoni del XVIII secolo ritrovati in una casa

Una persona (di cui non sono state fornite le generalità), trovata in possesso dei reperti storici, è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Modica per ricettazione e illecita detenzione di materiale storico-archeologico

Eccezionale ritrovamento dei Carabinieri della compagnia di Modica e della dipendente motovedetta di stanza al porto di Pozzallo, coordinata dal maresciallo Igor Sistilli, i quali hanno repertato e sequestrato in struttura privata in Modica due cannoni d’epoca del XVIII secolo di notevole interesse storico. Una persona (di cui non sono state fornite le generalità), trovata in possesso dei reperti storici, è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Modica per ricettazione e illecita detenzione di materiale storico-archeologico.

Sono stati alcuni esperti della Sovrintendenza ai Beni Culturali di Ragusa ad esaminare, nei giorni scorsi, le due «carronate» (tipo di cannone navale, in ferro, ad avancarica a corta gittata, in uso fra il 1779 ed i primi decenni del XIX secolo) rappresentano un reperto di notevole importanza per la sua non particolare diffusione nell’area mediterranea. I due cannoni sono, ad oggi, oggetto di stima e valutazione da parte di alcuni dirigenti della Sovrintendenza ai Beni Culturali di Ragusa e, verosimilmente, saranno posti sotto tutela da parte dell’Ente ibleo il quale ubicherà le due carronate, in futuro, in qualche museo civico della provincia di Ragusa.

Dopo la scoperta del sito storico, in prossimità dell’isola dei Porri, dove sono state trovate alcune anfore presumibilmente di epoca greca, e dopo il ritrovamento della olla, un vaso risalente all’epoca greco-romana in prossimità del porto di Pozzallo, ecco che la provincia di Ragusa balza agli onori della cronaca per il ritrovamento di due cannoni di epoca napoleonica. Questa ultima operazione di recupero sintetizza l’opera infaticabile dei Carabinieri per il recupero di materiale archeologico o, comunque, di importanza storica presente nella provincia iblea e spesso oggetto di trafugamento nei siti archeologici o di traffici illeciti.