Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1110
POZZALLO - 04/10/2009
Attualità - Pozzallo: doppia soddisfazione per la riapertura al pubblico dello storico edificio

Pozzallo: Villa Tedeschi ritorna agli antichi splendori

I lavori, finanziati dalla Regione Sicilia, hanno riconsegnato ai pozzallesi, dopo decenni di assoluto abbandono, l’immenso edificio centrale, un tempo sede della nobile famiglia Tedeschi, proprietà del comune di Pozzallo dal 1979
Foto CorrierediRagusa.it

Doppia soddisfazione per la riapertura al pubblico dello storico edificio della villa Tedeschi di Pozzallo, diventata, da sabato 3 ottobre, la nuova sede della biblioteca comunale (nella foto il momento del taglio del nastro con il sindaco Giuseppe Sulsenti).

I lavori, finanziati dalla Regione Sicilia, hanno riconsegnato ai pozzallesi, dopo decenni di assoluto abbandono, l’immenso edificio centrale, un tempo sede della nobile famiglia Tedeschi, proprietà del comune di Pozzallo dal 1979.

Inaugurazione che ha riguardato anche la biblioteca comunale di Pozzallo che, dallo storico edificio di Palazzo Musso si sposta, con i suoi oltre venti mila volumi, nel più ampi locali dell’imponente villa che si appresta a divenire sede di molteplici attività culturali.

Presenti all’evento anche la responsabile del servizio per i beni bibliografici e archivistici della Soprintendenza ai beni culturali di Ragusa, Melina Prestipino, e il nipote del marchese Corrado Tedeschi, il dottor Momi Cartia, che ha espresso grande soddisfazione per la riapertura dell’antica residenza dei suoi illustri nonni e si è augurato che presto, anche la cappella gentilizia adiacente all’edificio centrale e l’orto botanico possano ritornare all’antico splendore.

La famiglia Cartia ha inoltre regalato alla neo sede i due busti n gesso raffiguranti il marchese Corrado Tedeschi e consorte: il ritorno simbolico di una figura a cui Pozzallo deve tanto.

(Nella foto sotto la restaurata Villa Tedeschi. Cliccateci sopra per ingrandirla)

Lo splendore della restaurata Villa Tedeschi