Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 589
POZZALLO - 24/09/2009
Attualità - Pozzallo: i cittadini segnalano la circostanza all’assessore Avveduto

Le spiagge di Raganzino e Pietrenere invase dai detriti

L’amministratore farà nelle prossime ore un sopralluogo per accertarsi della reale situazione

Finita l’estate, sono stati in diversi, fra i cittadini di Pozzallo, a segnalare all’assessore comunale all’ecologia, Angelo Avveduto, che, da qualche giorno, dopo la pioggia delle scorse giornate, le due spiagge di Raganzino e Pietrenere (insignite, è bene ricordarlo, da otto anni consecutivi del vessillo della «Bandiera Blu») dovranno essere ripulite visto che le mareggiate hanno lasciato detriti di ogni sorta sulle due battigie.

"Sarà mia premura – dice Avveduto – fare un giro di ricognizione sulle spiagge per verificare quanto i cittadini mi hanno segnalato. È chiaro che, una volta individuate le zone dove c’è bisogno di maggiore intervento, aspetterò che le condizioni meteo migliorino in attesa di poter ripulire le aree segnalate. Sui tempi, di concerto con la Geo Ambiente, credo che la fine del mese di settembre possa essere il periodo giusto per la pulizia delle due spiagge, pulizia che sarà effettuata anche per il Primo Scivolo e per il Secondo Scivolo".

Strano a dirsi e a vedersi ma gli angoli dove si è accumulata maggiore sporcizia risultano quelli di alcuni chalet sulle spiagge, i quali lavorano, nel periodo estivo, senza curarsi dell’igiene e dell’immagine fornita a pozzallesi e turisti.

"Non voglio fare del vittimismo – accusa l’assessore – ma è chiaro che non può essere la sola amministrazione comunale ad occuparsi della conquista della «Bandiera Blu». Tutti sono allegri quando arriva la notizia del premio, ma quando c’è necessità di lavorare tutti assieme per la conquista della stessa, qualcuno non concorre, quasi avesse dispiacere nel vedere arrivare a frotte i turisti. Comunque, quest’anno, ho notato dei miglioramenti per alcuni chalet, segno che c’è rispetto delle leggi in materia. Nel corso della prossima primavera, inoltre, è già previsto che l’amministrazione comunale organizzerà una conferenza di servizio per una maggiore collaborazione dei proprietari degli chalet per quel che concerne la pulizia sulla spiaggia".