Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1170
POZZALLO - 17/09/2009
Attualità - Pozzallo: sarà ospitata all’interno della Villa Tedeschi

Pozzallo: s´inaugura la biblioteca comunale

Conterrà ventimila libri suddivisi per argomento che faciliteranno il potenziale lettore nella ricerca di autori e testi
Foto CorrierediRagusa.it

È fissata per il 3 ottobre prossimo l’apertura della nuova sede della biblioteca comunale presso la Villa Tedeschi (nella foto). Ne da notizia il direttore della biblioteca, Giancarlo Sessa, impegnato, in questi giorni, assieme ai suoi collaboratori a trasferire i quasi venti mila tomi dalla vecchia sede (palazzo Musso) alla nuova sede. Ventimila libri suddivisi per argomento che faciliteranno il potenziale lettore nella ricerca di autori e testi.

La serata coincide con l’apertura di uno dei palazzi storici della città di Pozzallo, recentemente restaurato e ridato in tutta la sua bellezza ai cittadini di Pozzallo "i quali – ci tiene a precisare Sessa – potranno addentrarsi nel mondo della cultura, ammirando lo splendore dell’antico palazzo, una sede decisamente migliore e più appropriata rispetto a palazzo Musso".

La biblioteca comunale è stata istituita nel marzo del 1969, con una deliberazione della Giunta Comunale dell’epoca, presieduta dal sindaco Antonino Amore. La biblioteca comunale è stata inaugurata, nella sede di palazzo Musso, il 4 novembre del 1973. Il patrimonio librario consta, ad oggi, di circa ventimila volumi, fra i quali alcune raccolte di particolare pregio.

"L’attuale amministrazione – dice l’assessore comunale alla Cultura nonché vicesindaco, Attilio Sigona – riconoscendo il ruolo centrale svolto dalla biblioteca per la crescita culturale della città, ne ha, da subito, valorizzato l’attività, sia istituzionale, sia organizzativa di eventi culturali che riscuotono grande interesse ed apprezzamento".

La serata, oltre alla benedizione dei locali, prevede anche un concerto di musica classica, con un quintetto di archi.