Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1235
POZZALLO - 14/09/2009
Attualità - Pozzallo: risulta la meta preferita della provincia iblea

"I love Pozzallo": turisti sempre più innamorati della città

Le statistiche relative ai mesi estivi confermano una tendenza già emersa negli anni scorsi: un numero sempre più elevato di turisti sceglie di soggiornare in strutture quali i «bed and breakfast»

Turisti sempre innamorati della città di Pozzallo. Con una nota diffusa da palazzo La Pira, dopo una ricognizione dei dati ufficiali effettuata dall’ufficio turistico del Comune in merito alle presenze turistiche in città, è evidente come Pozzallo risulti, ancora una volta, la meta preferita per molti turisti.

Le statistiche relative ai mesi estivi confermano, peraltro, una tendenza già emersa negli anni scorsi: un numero sempre più elevato di turisti sceglie di soggiornare in strutture quali i «bed and breakfast». Aumenta, infatti, il cosiddetto «extralberghiero» con picchi di presenze di turisti italiani, visti anche i tempi di crisi economica che non invogliano i turisti stranieri a lasciare la propria nazione. Stati Uniti, Francia e Germania, comunque, fanno la parte del «leone» per quel che riguarda le nazioni straniere con più presenze turistiche in città.

Per il settore turistico di Pozzallo, il mese di agosto è stato quello che ha fatto registrare un importante aumento di arrivi e presenze lasciando alle spalle i timori per le difficoltà del comparto su cui poggia una parte dell’economia cittadina.

Di par suo, anche l’amministrazione comunale di Pozzallo ha profuso massimo impegno affinché si ottenessero numeri superiori agli anni passati. Il termine «pienone», difatti, è stato usato per quasi tutti gli appuntamenti estivi, dal teatro ai concerti, fino alle manifestazioni di diverso genere presso l’anfiteatro Raganzino, divenute un appuntamento quotidiano per molti turisti e non solo. Il «clou» è stato indubbiamente il concerto di Antonello Venditti, «chicca» dell’estate pozzallese, con la presenza di quasi dieci mila spettatori.

La soddisfazione del sindaco Sulsenti è tangibile. "Avevamo tastato il polso delle potenzialità turistiche estive di Pozzallo – dice Sulsenti - in occasione delle Notti Blu di maggio. Abbiamo così osato di più e la risposta degli sponsor è stata positiva a riprova che l’estate pozzallese è un ottimo mezzo di lancio pubblicitario per le aziende. I risultati sono stati eccezionali e contiamo di continuare sulla strada della credibilità e dell’affidabilità di questa amministrazione".

E a proposito dell’estate pozzallese, il consigliere della lista civica di minoranza, Marco Sudano, in una nota, chiede maggiore chiarezza su alcune spese effettuate dall’attuale amministrazione comunale. In particolare, Sudano chiede quale sia stato il criterio di distribuzione dei biglietti per il concerto di Venditti, visto che, secondo il consigliere d’opposizione, molti sono entrati gratuitamente e come giustifica, fra le altre cose, il guadagno spropositato dell’imprenditore privato, a detta sempre di Sudano, il quale è stato beneficiato di 50 mila euro per l’arrivo dell’artista romano in provincia di Ragusa.