Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 624
POZZALLO - 28/08/2009
Attualità - Pozzallo: le rassicurazioni dell’assessore comunale all’ecologia

Avveduto: "Multe a Pozzallo per chi non fa la differenziata"

Per i residenti che non separeranno i rifiuti in maniera corretta scatteranno prima le diffide, nell’ambito dei controlli che partiranno a breve
Foto CorrierediRagusa.it

"A partire dai primi giorni di settembre, intensificheremo i controlli su tutto il territorio perché vogliamo che la raccolta differenziata porta a porta venga assicurata dai cittadini nel rispetto del regolamento. In caso contrario, scatteranno prima le diffide ed eventualmente, una volta accertata l’irregolarità, si procederà con delle sanzioni amministrative, così come fatto in passato".

E’ quanto assicura l’assessore comunale all’ecologia Angelo Avveduto (nella foto), che, assieme ai tecnici dell’ufficio competente, ha eseguito una ricognizione in città per tastare il terreno nei quartieri laddove la raccolta porta a porta non viene assicurata in maniera continuativa dai residenti. I controlli, difatti, verranno eseguiti non solo dagli operatori ecologici, come avviene abitualmente, ma anche dai vigili urbani. Di volta in volta, poi, dovranno essere stilate delle relazioni da sottoporre all’attenzione degli amministratori. Intanto, si sta studiando anche una soluzione per avviare un’attenta opera di sensibilizzazione e di educazione ambientale, coinvolgendo i bambini delle scuole elementari e i ragazzi delle scuole medie, a partire dal prossimo anno scolastico.

"I dati in nostro possesso a proposito del servizio porta a porta – prosegue Avveduto – sono comunque interessanti. Ma abbiamo notato, negli ultimi giorni, una leggera flessione, nel senso che la raccolta differenziata a domicilio non viene, in alcuni casi sporadici, eseguita come dovrebbe. Ci sarà, comunque, una vera e propria opera di sensibilizzazione. Tuttavia, i controlli proseguiranno perché qualora dovessimo riscontrare delle inadempienze reiterate, saremo costretti ad inviare agli interessati delle lettere di diffida e conseguente multa, una volta accertata l’irregolarità. E la multa non sarà certo con un importo simbolico".