Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 898
POZZALLO - 17/08/2009
Attualità - Pozzallo: Guglielmo Puzzo aveva denunciato la presenza di eroina tagliata male

Pozzallesi drogati? I giovani del Pd "strigliano" l´assessore

"Ci chiediamo se l’amministratore, visto che ha così ben individuato i possibili spacciatori come «pozzallesi provenienti dal nord Italia», abbia provveduto a denunciarli alle forze dell’ordine" Foto Corrierediragusa.it

"E’ una polemica estiva che lascia il tempo che trova. I giovani del Pd, se davvero sono interessati alle sorti dei loro coetanei, potevano chiamarmi telefonicamente ed organizzare un incontro al fine di collaborare assieme per allontanare la droga dalla città di Pozzallo. Non lo hanno fatto, pazienza. Non vorrei ci fosse della strumentalizzazione politica. Il mio invito, comunque, resta sempre valido".

Risponde così Guglielmo Puzzo (nella foto), l’assessore comunale ai servizi sociali del Comune di Pozzallo, sollecitato dai giovani del Partito Democratico pozzallese, i quali hanno invitato l’assessore Puzzo "a denunciare – è scritto in una nota a firma «giovani del Pd» - alle forze dell’ordine i possibili spacciatori con la stessa celerità con la quale ha diffuso la notizia sui media".

La polemica era nata a ferragosto, quando l’assessore Puzzo denunciò la presenza di ragazzi andati in overdose per colpa di eroina tagliata male. "Ben due i casi preoccupanti in questa settimana – aveva asserito Puzzo - Vorrei lanciare un appello ai giovani ed ai genitori, di stare più attenti. Chiedo, umilmente, a tutti i genitori di essere più disponibili e di lasciarsi aiutare, di non chiudersi nelle mura della propria casa, tanto il «problema» non si risolverà da solo.

Sono stato informato di un ventiquattrenne in overdose di eroina che fortunatamente non è morto - spiega Puzzo - e di un ventiduenne che, facendo uso di allucinogeni, francobolli imbevuti di sostanze chimiche allucinanti, ha avuto delle spaventevoli crisi mistiche. Si è creduto Gesù e dando in escandescenza ha pensato che i suoi familiari fossero diavoli da sconfiggere. E’ stato necessario l’intervento con un Tso in un nosocomio della provincia".

Di ben altro avviso, il comunicato emesso dai giovani del Partito Democratico della sezione pozzallese. "L’assessore Puzzo – scrivono i giovani del Pd - ha denunciato la presenza a Pozzallo di eroina tagliata male, portata da «arrivi di pozzallesi dal nord Italia», che avrebbe avuto come conseguenza l’overdose per un ragazzo. Senza spirito di polemica vorremmo precisare che gli effetti di una overdose derivano dall’assunzione massiccia di stupefacenti o di coktail esagerati di droga ed alcool, a prescindere da come questi siano stati tagliati.

Ed inoltre, ci chiediamo se l’assessore, visto che ha così ben individuato i possibili spacciatori come «pozzallesi provenienti dal nord Italia», abbia provveduto a denunciarli alle forze dell’ordine. Crediamo – chiosa la nota - che sia necessario ed urgente prendere di petto il problema sia con la convocazione, in Prefettura, di una seduta del Comitato per l’Ordine Pubblico, sia attraverso una informazione capillare ma ben documentata indirizzata ai cittadini".