Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:42 - Lettori online 1117
POZZALLO - 03/08/2009
Attualità - Pozzallo: fare fronte comune contro le stragi del sabato sera

Ciacera Macauda, gestore di pub: "Niente alcolici dopo le 2"

L’esponente del Pdl, proprietario di locali, lancia il buon esempio: "Troppe stragi hanno macchiato di sangue le nostre strade, bisogna essere tutti più responsabili"

Fare fronte comune contro le stragi del sabato sera, magari partendo proprio dai gestori di locali. È questo il messaggio che intende lanciare il consigliere comunale del Pdl di Pozzallo, Emiliano Ciacera Macauda, al fine di dare un taglio netto alle cosiddette «morti del sabato sera». Ciacera Macauda, è bene ricordarlo, è anche comproprietario di alcuni pubs del litorale pozzallese, quindi conosce perfettamente usi ed abitudini che vivono i giovani della nostra provincia.

"Troppe stragi hanno macchiato di sangue le nostre strade – afferma Ciacera Macauda – ed è giunta l’ora di dare il buon esempio ai giovani che, irresponsabilmente, si mettono al volante, magari dopo aver bevuto scriteriatamente. Chiederò a tutti i gestori di Pozzallo e delle zone limitrofe di non servire, dopo le due di notte, alcolici e spero che l’amministrazione comunale di Pozzallo appoggi questa mia iniziativa, così come spero mi appoggi l’assessorato ai Servizi Sociali della provincia di Ragusa. Si può «sballare» anche senza ubriacarsi".

Per Ciacera Macauda, non è la repressione l’arma da brandire contro i giovani, bensì la prevenzione. "Bisogna educare i giovani di oggi al bere moderato e non allo sballo. Bisogna partire dalle scuole ad insegnare che l’alcool crea dipendenza. Come una droga, comporta l’intossicazione dell’organismo che si abitua e richiede questa sostanza. Se si inizia a bere da giovani, poi, si rischiano diverse malattie in età avanzata".

Ciacera Macauda ha una «ricetta» per limitare l’uso indiscriminato di alcool durante i fine settimana. Istituire in ogni comune della provincia dei bus-navetta, dodici mesi l’anno, il tutto seguendo un piano ben preciso per giungere «sani e salvi» presso la meta desiderata. In questo modo, secondo Ciacera Macauda, si eliminano dalla strada decine e decine di macchine, alcune delle quali guidate da gente ubriaca. In inverno, il servizio sarebbe limitato ai soli week-end. D’estate, il servizio sarà effettuato con una modalità diversa, da concordare sinergicamente.