Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 270
POZZALLO - 03/07/2009
Attualità - Pozzallo: ancora atti vandalici perpetrati in danno dell’ambiente

Pozzallo: quella maledetta discarica vicina al cimitero...

Entro l’11 di luglio, così come riferito dall’ufficio ecologia di Pozzallo, la zona sarà ripulita da ogni detrito
Foto CorrierediRagusa.it

Continuano gli atti vandalici perpetrati in danno dell’ambiente, a Pozzallo. Ma, questa volta, ad essere ulteriormente danneggiata, è un’area che le forze dell’ordine conoscono molto bene. Stiamo parlando dell’area retro-cimiteriale, posta sotto sequestro dalla Guardia di Finanza di Pozzallo, lo scorso 9 giugno, dopo aver constatato che un’area di 2000 metri quadrati era letteralmente invasa da rifiuti di ogni genere.

I militari delle Fiamme Gialle trovarono di tutto. Vecchi elettrodomestici dismessi, materiale edile di scarto, pneumatici di automezzi ed eternit, fra i tanti oggetti ritrovati quel giorno. Tutti particolarmente pericolosi per la salute umana. In quel caso, i militari ricondussero il fenomeno ad alcuni privati cittadini e a titolari e dipendenti di imprese, i quali, indistintamente, erano accomunati dalla precipua volontà di disfarsi illegalmente di ogni sorta di materiale, ignorando il danno che con questi comportamenti viene arrecato.

Nello stesso contesto, i militari delle Fiamme Gialle comunicarono che, nei successivi giorni, sarebbero state effettuate alcune «postazioni civetta» al fine di individuare i responsabili del misfatto ambientale.

Ad onor del vero, chi si recava, nella giornata di ieri, presso la zona retro-cimiteriale, oltre ai rifiuti che, a tutt’oggi, stazionano ancora presso quel sito, non poteva non notare altri rifiuti, «scaricati» sicuramente dopo il sequestro dei militari del 9 giugno.

Dal comando della Guardia di Finanza di Pozzallo riferiscono di aver effettuato molti controlli, in zona, al fine di scovare i colpevoli di tali atti vandalici, senza però fornire dettagli su eventuali segnalazioni o presunti nominativi di persone che si recano in loco per abbandonare i rifiuti.

Dall’ufficio ecologia del comune di Pozzallo, invece, riferiscono che è stato inoltrato alla Geo Ambiente, l’impresa appaltatrice dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani in città, il provvedimento di affido, ovvero la segnalazione che autorizzerà l’impresa di Belpasso alla bonifica dell’area. Entro l’11 di luglio, così come riferito dall’ufficio ecologia di Pozzallo, la zona sarà ripulita da ogni detrito.