Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 1205
POZZALLO - 28/06/2009
Attualità - Pozzallo: gli operatori portuali lamentano l’abbandono delle istituzioni

Pozzallo: il porto turistico è di nuovo insabbiato

Si preannuncia così nel peggiore dei modi la stagione estiva
Foto CorrierediRagusa.it

Emergenza insabbiamento all’imboccatura del porto turistico di Pozzallo. La fase stagnante del rimpasto di giunta per l’amministrazione comunale pozzallese sta procurando diversi disagi ai diportisti che hanno un natante ormeggiato in uno dei pontili, all’interno del porto. In questi giorni, poi, l’ennesima tegola per gli operatori della nautica. Si poteva oltrepassare, difatti, il canale semplicemente scendendo dalla banchina e camminando sulla sabbia. La sabbia, e lo si può constatare anche ad occhio nudo, si è, nei fatti, «impadronita» di una buona parte dell’imboccatura. L’unica possibilità per entrare con un natante all’interno del porto turistico rimane la strettoia (larga solo pochi metri e profonda altrettanto) dove, a mala pena, passa una sola barca. Una situazione di emergenza che sta comportando perdita economiche notevoli per gli operatori.

Si preannuncia così nel peggiore dei modi la nuova stagione turistica: dopo l’onda anomala che ha distrutto un pontile e dopo le continue piogge di questa primavera che, certamente, non hanno invogliato i diportisti a uscire col proprio natante, si cercava di fare leva sul sole di queste prime giornate estive per recuperare sui giorni passati, guastati dal maltempo. Invece, in questi giorni, si dovrà di nuovo fare i conti con la barra sabbiosa, diventata un vero e proprio incubo per i numerosi operatori del porto di Pozzallo.

È il terzo anno consecutivo che la sabbia, così copiosa, fa capolino all’interno del porto turistico. Lo scorso anno il dragaggio, grazie a dei fondi regionali, fu effettuato qualche giorno prima dell’arrivo dell’estate, «salvando» la stagione agli operatori portuali. Ad oggi, nulla ancora è stato fatto.

Gli operatori portuali di Pozzallo, inoltre, lamentano, per l’ennesimo anno, l’abbandono delle istituzioni, chiedendosi, altresì, quali siano le motivazioni che hanno spinto la Provincia di Ragusa ad intervenire con un dragaggio a favore del porticciolo di Donnalucata e di lasciare insabbiato, di contro, il porto di Pozzallo.