Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 552
POZZALLO - 03/06/2009
Attualità - Pozzallo: controlli sulla regolarità delle licenze commerciali

Asta denuncia irregolarità e i vigili chiudono locale pubblico

L’Mpa accusa il consigliere di minoranza: «Calunnie contro chi svolge seriamente il proprio lavoro»

Una diffida effettuata dal comandante dei vigili urbani di Pozzallo Luigi Bottaro, a seguito di un´ordinanza sindacale, ha chiuso il locale pubblico inaugurato venerdì scorso all´interno della villa comunale del centro rivierasco. E´ successo nella serata di lunedì dopo la segnalazione consigliere di minoranza Pino Asta, che aveva richiamando l´attenzione sulla mancata concessione delle autorizzazioni comunali al fine di vendere bevande ed alimenti.

Dopo la "visita" delle Fiamme Gialle presso la Villa Comunale, è toccato al comando di Polizia municipale emettere la diffida che vieta la vendita di prodotti alimentari. Asta ha lamentato anche la disparità di trattamento fra alcuni gestori, giustamente verbalizzati perché gestori di esercizi non conformi alle leggi regionali sul commercio, e il gestore del locale lasciato impunito- sempre secondo Asta- per non avere tutte le carte in regola per commercializzare alimenti e bevande.

Lo stesso Asta aveva fatto notare, nei giorni scorsi, come gli stessi vigili urbani, nonostante l´ispezione della Guardia di Finanza nel pomeriggio di sabato scorso avesse accertato alcune irregolarità, non avessero dato seguito al lavoro eseguito dalle Fiamme Gialle, intervenendo al fine di fermare l´attività del gestore del locale.

Ferma la replica dell´amministrazione, nel contenuto di un comunicato a firma Mpa. «Asta - dice la nota - va in giro dicendo che la villa comunale sta chiudendo quando sanno tutti che non è vero. Per la licenza, non c´è problema. Verificheremo tutti i fatti proprio perchè questa amministrazione ha "puntato" sempre sulla legalità. Asta, invece, è corroso dal fatto che è rimasto da solo a fare opposizione e, sol per questo, si "diverte" a calunniare chi sta lavorando seriamente per il bene della cittadinanza».