Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 1025
POZZALLO - 19/05/2009
Attualità - Pozzallo: nell’ambito del progetto "Comenius"

Pozzallo: 5 scuole europee a confronto sull´acqua

Si è discusso dell’importanza del prezioso liquido nella vita di tutti i giorni

Cinque istituti scolastici europei hanno discusso dell’importanza dell’acqua. È successo a Pozzallo, grazie al progetto biennale denominato «Comenius», un progetto biennale fra scuole europee, che prevede lo scambio interculturale fra studenti e insegnanti che vi prendono parte. A partecipare al «Comenius», oltre all’istituto «G. La Pira» di Pozzallo e ad un istituto di Soverato (Catanzaro), studenti e insegnanti provenienti da Ungheria, Belgio e Austria. Titolo del progetto: «L’acqua che ci circonda: una ricchezza dell’ambiente»

Gli alunni delle varie scuole hanno illustrato i loro progetti. Gli alunni ungheresi, belgi e austriaci hanno presentato alcune mappe delle loro risorse idriche del loro territorio con relative analisi delle acque e degli impianti di depurazione. Gli studenti calabresi hanno illustrato lavori sulla fauna marina. Gli studenti pozzallesi hanno elaborato un lavoro sul clima di Pozzallo e sulla salinità del Mar Mediterraneo nel Canale di Sicilia.

Questo incontro è valso, oltre che a creare rapporti fra insegnanti di nazionalità diverse, ad avviare uno scambio d’informazioni a salvaguardia di un bene così prezioso quale, appunto, l’acqua, e si è concluso con l’impegno di mantenere continuativo il contatto tramite e-mail.

Difatti, fra gli obiettivi del progetto, grande importanza riveste anche l’accrescimento delle competenze linguistiche e comunicative in lingua inglese e in lingua tedesca.

Studenti e insegnanti hanno effettuato una visita anche presso la sede comunale dove, ad attenderli, vi era il sindaco della città di Pozzallo, Peppe Sulsenti, il quale ha espresso il suo apprezzamento per l’iniziativa, ricordando, altresì, la «vocazione» ecologista che il comune rivierasco di Pozzallo sta attuando da diverso tempo.