Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 959
POZZALLO - 05/05/2009
Attualità - Pozzallo: elevate 14 sanzioni amministrative per mancato uso del casco

Pozzallo: pugno di ferro della polizia municipale

E ancora tre sanzioni per mancata registrazione all’anagrafe canina degli animali; due in materia di commercio; sei per conferimenti di rifiuti solidi urbani fuori dai previsti orari

Quattordici sanzioni amministrative per mancato uso del casco con conseguente fermo amministrativo del mezzo; tre per mancata registrazione all’anagrafe canina degli animali; due in materia di commercio su aree pubbliche in assenza delle previste autorizzazioni; sei per conferimenti di rifiuti solidi urbani fuori dai previsti orari.

Arrivano i primi risultati dopo la riunione intercorsa fra il sindaco di Pozzallo e le forze dell’ordine, lo scorso 15 aprile, finalizzata a garantire sia la sicurezza agli utenti della strada sia il rispetto delle regole di civile e comune convivenza in materia di ambiente. È, nella fattispecie, il comando di polizia municipale di Pozzallo a diffondere le prime risultanze dopo una serie di accurati controlli su tutto il territorio cittadino.

Degni di nota, in negativo, sono stati quei cittadini, che sono stati multati, i quali hanno conferito i rifiuti dentro i cassonetti in un orario diverso da quanto ordinato da una recente delibera comunale.

"Se da un lato occorre plaudire – si legge in una nota diffusa nella giornata di ieri - alla stragrande maggioranza dei cittadini che osserva gli orari di conferimento ed opera correttamente per lo smaltimento differenziato dei rifiuti, dall’altra è necessario intervenire affinché i pochi inosservanti non diano un’immagine negativa della pulizia della città. Inoltre – continua la nota - i controlli continueranno in maniera incessante al fine di evitare comportamenti non conformi alle precitate ordinanze e saranno inoltre finalizzati al corretto uso, durante la conduzione dei cani in aree pubbliche, del guinzaglio, della museruola e delle palette per la rimozione delle deiezioni, nonché alla verifica della registrazione degli animali all’anagrafe canina con conseguente dotazione di microchip".