Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:01 - Lettori online 1402
POZZALLO - 27/04/2009
Attualità - Pozzallo: lunga nota del segretario provinciale del Sap Filippo Frasca

Il sindacato della Polizia "sgrida" il sindaco di Pozzallo

Sulsenti aveva criticato aspramente l’operato della Polizia per lo scarso impegno profuso nell’emergenza degli sbarchi che si susseguono in territorio ibleo

Il segretario provinciale del sindacato autonomo di Polizia (Sap), Filippo Frasca, ha diffuso una nota dopo aver appreso che il sindaco di Pozzallo, Peppe Sulsenti, ha scritto una missiva al ministero dell’Interno, al presidente della Regione, al prefetto ed al questore di Ragusa nella quale il primo cittadino critica aspramente l’operato della Polizia per lo scarso impegno profuso nell’emergenza degli sbarchi che si susseguono in territorio ibleo.

"Accusare la Polizia di Stato – scrive Frasca – per forme di autoritarismo o scarsa collaborazione e sensibilità è da non credere ma è quanto avvenuto. Tanti problemi possono essere risolti solo con la sinergia di chi deve operare gomito a gomito. E’ ingiusto ricercare chi ha ragione o chi ha torto, quando solo con l’immane lavoro di tutti si può far fronte alle difficoltà delle operazioni di ospitalità e di identificazione".

Inoltre, Frasca «tende la mano» al sindaco di Pozzallo al fine di "costituire – spiega Frasca – un tavolo di confronto affinchè tante cose si possano chiarire nelle sedi opportune. Al tavolo non potranno mancare il prefetto ed il questore. Conoscendo il sindaco di Pozzallo, siamo certi che, non solo non si sottrarrà al confronto, ma sarà pronto, eventualmente, a rettificare, laddove necessario, alcuni passi di quella lettera che riteniamo varata e scritta in momenti particolari e concitati.

Respingiamo ogni accusa rivolta al personale della Polizia di Stato che, proprio a Pozzallo, sacrifica una enorme potenzialità in termini di risorse umane ed economiche, distraendole – conclude Frasca - per l’emergenza immigrazione, dal resto del territorio provinciale. Screzi e conflitti istituzionali devono immediatamente cessare perché non giovano ai cittadini ed il personale della Polizia di Stato non può pagare dazio per tutti".