Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:19 - Lettori online 1588
POZZALLO - 12/04/2009
Attualità - Pozzallo: nessun danno alle persone, l’arteria era deserta

Masso frana su una strada dove giocano i ragazzini

Ad assistere alla frana un residente di via Caruso affacciato dal balcone di casa sua, «spettatore» involontario di quanto successo. L’uomo ha lanciato l’allarme
Foto CorrierediRagusa.it

Una frana, seppur di limitate dimensioni, si è originata sabato mattina dal costone roccioso della parallela di via Caruso, a Pozzallo, nelle vicinanze del castello Di Martino. Un grosso masso, infatti, ha invaso la strada, mentre alcuni detriti si sono riversati sull’asfalto, fortunatamente senza creare danni alle cose. Ad assistere alla frana, un residente di via Caruso che stava, proprio nell’attimo della frana, affacciato dal balcone di casa sua, «spettatore» involontario di quanto successo.

L’uomo, qualche secondo dopo, ha chiamato i vigili urbani della comune, i quali, repentinamente, hanno raggiunto il posto. Sul posto anche una pattuglia dei carabinieri della locale stazione di Pozzallo e un responsabile dell’ufficio tecnico del comune, Nicola Campo, il quale ha preso contezza dello sfaldamento della roccia ed ha avvisato il sindaco sullo stato delle cose. Il grosso masso, dopo le verifiche dei tecnici, è stato rimosso qualche minuto dopo le 15. Non hanno dubbi i tecnici del comune, a causare la caduta del masso e dei detriti sull’asfalto è stata la pioggia che, nei mesi scorsi, ha interessato il terreno sovrastante la strada. Le violente precipitazioni dei mesi scorsi hanno, purtroppo, lasciato il segno su un territorio che viene, comunque, monitorato costantemente.

Da palazzo La Pira fanno sapere che i lavori per il consolidamento del costone roccioso verranno presi in considerazione a partire da martedì prossimo, quando alcuni tecnici del comune effettueranno altri sopralluoghi al fine di valutare al meglio le procedure da effettuare. È stato deciso di martedì proprio perché il responsabile dell’ufficio tecnico non ha ravvisato alcun pericolo per i residenti della parallela di via Caruso, anche se la situazione viene continuamente attenzionata dai vigili urbani del comune. Secondo quanto emerso dalle prime verifiche, si esclude, da parte del comune, la realizzazione di una rete metallica, a protezione della strada.

Ad onor del vero, la caduta del grosso masso poteva rivelarsi più dannosa di quanto si possa pensare. Quella strada, difatti, tutti i pomeriggi, «si trasforma» nel classico campetto di calcio dove i ragazzi del quartiere trascorrono le ore pomeridiane.