Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 634
POZZALLO - 08/04/2009
Attualità - Pozzallo: successo sabato scorso, sotto gli occhi increduli di un pozzallese

Spazzatura modicana scaricata dai privati a Pozzallo

Due dipendenti di una ditta che insiste nell’area di sviluppo industriale Asi, scaricare diversi pacchetti di immondizia in uno dei cassonetti della periferia

Cosa fanno alcune fra le tante imprese della zona industriale Modica-Pozzallo che, nel giorno di sabato, accumulati parecchi sacchetti pieni d’immondizia, hanno necessità di trovare un cassonetto dei rifiuti, visto che la zona industriale ne è sprovvista? La risposta è assai semplice. Scaricano nei cassonetti di Palamentano, in territorio di Pozzallo.

E’ successo sabato scorso, sotto gli occhi increduli di un cittadino che ha residenza in loco, il quale, nelle prime ore del pomeriggio, ha visto due dipendenti di una ditta che insiste nell’area di sviluppo industriale Asi, scaricare diversi pacchetti di immondizia in uno dei cassonetti del quartiere periferico di Pozzallo. Il signore, per nulla intimorito, si è accostato ai due dipendenti, chiedendo lumi.

I due rispondevano che, non essendoci cassonetti nella zona industriale, dovevano pur gettare da qualche parte il carico e avevano scelto la zona del Palamentano, lontana da occhi indiscreti e popolata da poche unità. L’anziano uomo si è sentito pure ripetere, a mò di beffa: "Mica possiamo fare trenta chilometri e raggiungere la città di Modica per conferire i rifiuti"?

Poco convinto della risposta dei due, l’uomo ha chiamato immediatamente i vigili urbani della città di Pozzallo, i quali hanno fatto, qualche minuto dopo, un sopralluogo e realizzato diverse fotografie dove sono ben visibili i sacchi lasciati dai due dipendenti (con tanto di nome dell’azienda in bella vista). I sacchi, pieni di escrementi animali, hanno «deliziato» l’olfatto dei residenti del quartiere, i quali hanno atteso il lunedì mattina (ovvero 30 ore dopo) l’arrivo degli operatori ecologici della ditta «Geo Ambiente», i quali, a loro volta, hanno dovuto maneggiare i sacchi ma anche igienizzare il sito e i cassonetti.

"Oltre al danno, la beffa – dichiara Angelo Avveduto, asessore all’ecologia del comune – Non solo non possiamo usufruire di una zona a ridosso della nostra città, ma vengono pure a conferire nel nostro territorio. Stiamo pagando colpe che non sono nostre. Il mio auspicio? Che il comune di Modica si attivi immediatamente per mettere dei cassonetti nella zona industriale. Rimedi? Faremo delle postazioni «civetta» coi vigili urbani, in orari imprevedibili, e se vedremo che alcune ditte della zona industriale Asi conferiscono ancora in territorio pozzallese, faremo delle multe salatissime".