Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:03 - Lettori online 1364
POZZALLO - 02/03/2009
Attualità - Pozzallo: l’assessore Ucciardo: "Il comune ha versato le somme dovute all’Ast"

Pozzallo: oltre 100 studenti di nuovo appiedati

A causa di un timbro sul bonifico bancario, non visibile dopo la trasmissione via fax Foto Corrierediragusa.it

Un timbro sul bonifico bancario, non visibile dopo la trasmissione via fax, lascia appiedati più di cento studenti pendolari. Succede (in tempi di internet e connessioni veloci) a Pozzallo dove, ieri mattina, gli studenti pendolari si sono visti imporre il divieto di salita sui pullman da parte del personale autista della società di trasporti siciliana. Motivo del diniego per i pendolari, un timbro non visibile sul bonifico, inviato dalla banca Popolare di Ragusa all’Ast di Palermo che, di fatto, ha invalidato l’accredito che l’istituto bancario ha inoltrato alla società di trasporti per conto del comune di Pozzallo.

"Il comune di Pozzallo - dichiara l’assessore alla pubblica istruzione Salvatore Ucciardo (nella foto) - ha inviato i soldi necessari alla banca, lo scorso 23 febbraio, affinchè li introitasse nelle casse dell’Ast. Pare che sul fax inviato a Palermo dalla banca, non fosse visibile un timbro che, di fatto, certifica l’avvenuto pagamento del comune nei confronti dell’istituto bancario. Da lì, lo stop per gli abbonamenti dalla sede palermitana dell’Ast, un episodio dispiacevole di cui il comune di Pozzallo è vittima. Se il comune di Pozzallo abbia ancora dei debiti nei confronti con l’Ast? L’attuale amministrazione comunale – conclude Ucciardo - ha quasi ripianato il debito che l’ente comunale aveva contratto con l’Ast negli anni passati, quindi da domani (oggi, per chi legge) arriveranno gli abbonamenti".

Dagli uffici palermitani dell’Ast, nessun dirigente ha voluto commentare l’accaduto, confermando, comunque, che gli abbonamenti saranno erogati agli studenti nella giornata di oggi.

L’appiedamento dei pendolari pozzallesi ha fatto infuriare i partiti di minoranza. Partito Democratico, il Timone, Autonomisti Liberi, Vivere per Pozzallo e Noi per Pozzallo hanno stigmatizzato l’accaduto in quanto "non garantire il diritto allo studio - si legge in una nota - a causa della morosità dell’amministrazione comunale nei confronti dell’Ast è un atteggiamento deprecabile".