Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1098
POZZALLO - 13/01/2009
Attualità - Pozzallo - Non si contano le proteste dei cittadini

Pozzallo: manto stradale a pezzi

La mancanza di griglie per il deflusso dell’acqua piovana determina l’allagamento delle arterie Foto Corrierediragusa.it

Manti stradali al dissesto nella città di Pozzallo. Dopo le ripetute denunce da parte dei residenti della zona della strada «Litoranea», versante nord della città, riguardanti le cattive condizioni del manto stradale e il mancato intervento degli uffici preposti per porre rimedio a questa difficile situazione, ora esplode la protesta anche di chi abita appena fuori la città di Pozzallo ed, in particolar modo, dai residenti del quartiere Palamentano. I cittadini del posto, infatti, si trovano spesso a fare i conti con un manto stradale che, durante i mesi invernali, viene invaso dal fango e dai rami che si staccano dalle piante e dagli alberi limitrofi alla strada e devono personalmente occuparsi di pulirla.

Inoltre, la mancanza di griglie per il deflusso dell’acqua piovana fa sì che basti una sola giornata di pioggia intensa perché la sede stradale sia completamente allagata. Come, per esempio, in questi giorni di pioggia battente dove si è assistito, di frequente, al fenomeno dell’acquaplaning da parte di qualche automobilista, col serio rischio di finire anche fuori strada. Più volte i residenti hanno presentato agli uffici tecnici richieste di intervento perché vengano compiuti i lavori di rifacimento della strada, senza mai essere ascoltati.

"Non siamo cittadini di serie «B» – dichiara un residente del posto – e chiediamo che l’amministrazione intervenga per risolvere i danni causati dall’acqua piovana. Nei giorni scorsi, un cittadino ha dovuto raccogliere l’acqua che si era depositata all’interno di un garage. Chiediamo che qualcuno si muova". In sostanza, i residenti del Palamentano chiedono una attenzione maggiore per i problemi che più volte sono stati segnalati e che necessariamente andrebbero risolti.