Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 947
POZZALLO - 28/11/2008
Attualità - Pozzallo - Grazie ad una proroga «tecnica» del sindaco Sulsenti

Altri due mesi d´ossigeno
per cooperative di Pozzallo

In attesa che si bandisca la gara per riqualificare i servizi Foto Corrierediragusa.it

Altri due mesi, grazie ad una proroga «tecnica», concessi dal sindaco di Pozzallo Peppe Sulsenti (nella foto), alle cooperative sociali del comune di Pozzallo. Si «allunga» di 60 giorni l’esistenza delle «coop» pozzallesi per l’assistenza ai disabili e agli anziani, in attesa che il comune di Pozzallo bandisca la gara per riqualificare, come più volte ribadito dal sindaco, i vari apparati che garantiscono i servizi. È stato il prefetto di Ragusa, Carlo Fanara, ad informare i tre esponenti della minoranza in civica assise, Davide Casella, Marco Sudano e Pino Asta sull’iter procedurale che l’amministrazione comunale intende adottare.

"Esprimiamo la nostra piena soddisfazione per un primo risultato raggiunto - dichiarano i tre consiglieri - non sottovalutando il lavoro svolto dagli altri movimenti e partiti di opposizione. I bisogni dei cittadini e dei lavoratori devono essere posti in primo ordine, al di sopra di tutti i meccanismi politici non consoni a questo settore della civica convivenza, e comunque non condivisi dalla maggioranza della popolazione".

Intanto, giunge la replica da parte del coordinatore comunale dell’Mpa, Carmelo Distefano, il quale non si spiega i motivi della visita dei tre consiglieri a Ragusa, dal prefetto. "Capirei la visita dei tre a Ragusa – dice Distefano – se l’amministrazione avesse chiuso le porte all’opposizione. Nulla di più falso. Arbitrariamente, hanno fatto di testa propria, senza essere al corrente di quanto stiamo facendo per i lavoratori delle cooperative.

Sia il sottoscritto che Davide Casella, quando eravamo all’opposizione durante la precedente amministrazione, abbiamo avuto sempre le porte chiuse e, di conseguenza, andavamo dal Prefetto a protestare. Inoltre, ci decurtano i fondi per le «coop» ma non mandiamo a casa nessuno, abbiamo già interessato, grazie anche al deputato regionale, Riccardo Minardo, l’assessore Scoma, stiamo preparando un consiglio comunale aperto dove poter far parlare anche i dipendenti delle cooperative, a differenza dell’opposizione che non vuole il consiglio comunale aperto, stimo altresì i consiglieri di minoranza del Pdl che, non andando a Ragusa dal prefetto, hanno capito quale strada sta imboccando l’amministrazione per uscire da questa «empasse». Qualcuno – conclude Distefano - non ha capito che l’ostruzionismo ottuso non porta ad alcun beneficio per la cittadinanza".