Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 837
POZZALLO - 11/10/2008
Attualità - Pozzallo - La scelta vincente dell’amministrazione

Pozzallo: turismo settembrino in crescita

Lo conferma il presidente dell’associazione dei B&B Manenti
Foto CorrierediRagusa.it

E’ stata premiata da numeri sempre più crescenti la stagione turistica settembrina per la città di Pozzallo. Una scelta vincente che ha visto, per la prima volta dopo tanti anni, l’amministrazione comunale credere nel turismo di fine stagione estivo, verso quella destagionalizzazione che, in molti, auspicano per il bene turistico della città.

A confermare questa tesi è il presidente dell’associazione dei Bed&Breakfast pozzallesi, Gianluca Manenti. "C’è soddisfazione – dichiara Manenti - perché si partiva dal «nulla», per quel che riguarda le politiche turistiche per il mese di settembre, in quanto, in passato, poco o nulla era stato fatto. Con un cartellone mirato e pieno di eventi, tutte le strutture ricettive hanno incrementato i propri fatturati, nonché il numero di presenze turistiche per l’intero arco del mese".

Numeri che adesso, inevitabilmente, guardano verso il periodo natalizio e le festività che lo precedono. Le prenotazioni arrivate in città fanno ben sperare per il futuro. "Basti pensare – chiosa Manenti – che, ad inizio settembre, 135 canadesi, facenti parte del coro nazionale del Quebec, hanno soggiornato per una settimana intera presso le nostre strutture, promettendo di ritornare a Natale, affascinati dalle bellezze della terra iblea e desiderosi, alcuni, anche di comprare casa a Pozzallo. Solo lavorando meticolosamente, si possono ottenere tali risultati".

Altro dato positivo da commentare è la richiesta di adesione di altri imprenditori che vogliono investire nel turismo pozzallese. "Da poco più di venti associati – dice Manenti - presto ne entreranno altri, per un totale di quaranta associati. Un risultato che testimonia la volontà di credere fortemente nel turismo di questa città".

(Nella foto in alto la Torre Cabrera, uno dei simboli di Pozzallo)