Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1170
POZZALLO - 01/10/2008
Attualità - Pozzallo - Maggioranza e opposizione non se le mandano a dire

Ucciardo contro Asta sui ticket scolastici: "Tutte calunnie"

Abbonamento gratuito per 261 su 264 studenti pendolari Foto Corrierediragusa.it

È ritornata la «guerra», dopo una pace durata tutta l’estate, fra la minoranza in civica assise e l’amministrazione comunale. Oggetto del contendere, ancora una volta, i ticket scolastici votati durante il consiglio comunale di martedì scorso per gli studenti pendolari che studiano fuori dalla città di Pozzallo. Ad «aizzare» lo scontro è stato il documento che Partito Democratico, Pozzallo Giovane, Noi per Pozzallo, Vivere per Pozzallo e il Timone hanno diffuso in mattinata dove si accusava l’amministrazione di votare una delibera nulla, bocciando la delibera del consigliere Pino Asta che chiedeva l’abolizione «in toto» del fastidioso balzello.

A stretto giro di posta, è arrivata la risposta dell’assessore alle politiche culturali e scolastiche, Salvatore Ucciardo (nella foto) che, in una nota, non le manda certo a dire al consigliere della minoranza, Pino Asta. "Continua la calunniosa campagna dell’opposizione – rintuzza Ucciardo - sui ticket per gli studenti pendolari. Si additano al pubblico ludibrio i singoli consiglieri comunali che hanno votato contro una assurda mozione del consigliere Asta,che non si documenta e pretende che i consiglieri di maggioranza s´inchinano ai suoi dettami.

Per corretta informazione, visto che il consigliere Asta crea costantemente disinformazione ai danni degli studenti e delle loro famiglie, hanno ottenuto l’abbonamento gratuito 261 su 264 studenti pendolari e tutte le argomentazioni di Asta e compagni cadono di fronte al dato numerico che smentisce aggravi di qualsiasi genere per le famiglie. I numeri si commentano da soli ed indicano quale preconcetta viene fatta da alcuni consiglieri di opposizione smentisce aggravi di qualsiasi genere per le famiglie".


PER GLI STUDENTI PENDOLARI ABBONAMENTI GRATIS

Abbonamenti gratuiti per gli studenti pendolari di Pozzallo. E’ quanto garantisce l’amministrazione comunale dopo lo sblocco di diverse pendenze che ancora risultavano sospese nei confronti dell’ente palermitano, riuscendo a garantire il trasporto degli studenti nelle città limitrofe al comune rivierasco. È bastata una telefonata da parte dell’assessore alle politiche scolastiche, Salvatore Ucciardo, a far ritornare sui propri passi l’azienda autonoma di trasporto, dopo che, nella prima mattina, era giunto un fax da Palermo che, in pratica, smentiva l’accordo raggiunto.

Adesso, l’impegno dell’amministrazione nei confronti degli studenti pozzallesi è interamente dedicata alla «querelle» della fermata degli autobus a «Raganzino». Anche durante la giornata di ieri, difatti, sono stati in molti, zaino sulle spalle, a percorrere un tratto di strada impegnativo per ritornare a casa, nonostante vi sia stato, nei giorni scorsi, il «diktat» da parte dell’amministrazione comunale affinchè si cambi la rotta, è il caso di dirlo, per agevolare gli studenti che hanno residenza nel quartiere ovest della città.

"Conto personalmente – dichiara Salvatore Ucciardo – di incontrare i responsabili che si occupano di trasporto degli studenti per cercare di capire le motivazioni reali di tale comportamento. Auspico che la stessa Ast capisca che non può cancellare le fermate di Raganzino arbitrariamente, anche perché non vi è alcun impedimento affinchè gli autobus possano raggiungere il quartiere di Raganzino. Se sarà necessario, incontrerò personalmente a Palermo i dirigenti dell’Ast pur di chiarire l’intricata controversia".

Pino Asta