Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:02 - Lettori online 1166
POZZALLO - 22/09/2008
Attualità - Pozzallo - Un’opportunità di crescita e di internazionalizzazione

Pozzallo: protocollo d´intesa per la marina

Tempi celeri per la sezione staccata Foto Corrierediragusa.it

Un’opportunità di crescita e di internazionalizzazione quella che ha mosso i primi passi a Pozzallo con la firma del protocollo d’intesa tra la Provincia di Ragusa, e nello specifico Pozzallo,e il Comune di Genova. Un’alleanza che porterà nel 2009 alla nascita di una sezione distaccata dell’Accademia Marina Mercantile di Genova e Camogli proprio nella cittadina marinara.

Presenti all’evento, svoltosi nello spazio cultura Meno Assenza, il sindaco Peppe Sulsenti, il vicesindaco Attilio Sigona, il Presidente dell’Accademia Marina Mercantile di Genova Eugenio Massolo,il Presidente della Provincia di Genova Alessandro Repetto, il Preside dell’Istituto tecnico Nautico «San Giorgio» di Genova Vladimiro Iozzi e il Presidente della Provincia Regionale di Ragusa Franco Antoci.

«Il ruolo di un Dirigente scolastico- dice Attilio Sigona, presente all’evento anche nelle vesti di Dirigente dell’Istituto Tecnico Nautico «Giorgio La Pira» di Pozzallo- è anche quello di pensare al futuro dei nostri giovani. Un futuro che grazie a quest’alleanza istituzionale, ci cnentirà di far transitare i giovani direttamente nel mondo del lavoro. Un’opportunità estendibile anche alle zone del Mezzogiorno e del Sud per cui Pozzallo può rappresentare un’alternativa non discordante a Genova.»

(Nella foto in alto il momento della firma del protocollo d´intesa)
E il futuro dei giovani rimane il tema centrale anche dell’intervento di Eugenio Massolo che si augura un rapporto fattivo e collaborativo tra il «pubblico» e il «privato» allo scopo di raggiungere traguardi che difficilmente si riescono ad ottenere da soli. Un’opportunità per congiungere due grandi realtà marinare, la Sicilia e la Liguria, in grado di vincere la sfida «Euro- Mediterranea che ci si presenta dinnanzi.

« Un lungo lavoro di contatti tra la Provincia Regionale di Genova e quella di Ragusa quello che si conclude oggi – dice Alessandro Repetto- in nome di una tradizione marinara, quella italiana, che rappresenta un risorsa. Un mare che non è esclusiva proprietà dei paesi che su di esso si affacciano, poiché risulta indispensabile fuoriuscire dalla territorialità per risultare davvero competitivi. Anche per questo abbiamo accolto la proposta fattaci da Pozzallo, con la consapevolezza che oggi nasce una squadra e non una realtà parallela a quella genovese.

Un’alleanza che unisce due realtà marinare forti e che si appresta a solcare uno scenario sempre più internazionale con tutta la preparazione dovuta. »