Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 958
POZZALLO - 20/09/2008
Attualità - Pozzallo - Scintille in aula tra maggioranza e opposizione

Il consiglio comunale approva
il conto consuntivo 2007

Con 10 voti a favore, uno contrario (Floridia) e 2 astenuti (Maiolino e Toscano) sui 13 consiglieri presenti in aula Foto Corrierediragusa.it

Scintille fra maggioranza e opposizione, giovedì sera a palazzo La Pira, per il voto sul bilancio consuntivo 2007 del comune di Pozzallo. Con dieci voti a favore (fra cui il voto dell’opposizione di La Pira), uno contrario (Floridia) e due astenuti (Maiolino e Toscano) sui 13 consiglieri presenti in aula, l’amministrazione Sulsenti riesce a far approvare il conto consuntivo relativo all’esercizio 2007.

Abbastanza articolato il dibattito che ha preceduto la votazione. In particolare, Pino Asta de Il Timone, Marco Sudano (nella foto) di Pozzallo Giovane e Fabrizio Floridia, del Pd, hanno contestato, durante il dibattito, i diversi punti all’ordine del giorno e bollavano l’esercizio 2007 bugiardo nei numeri e nella sostanza. Le spese comunali, difatti, a detta dei tre consiglieri, superano di gran lunga le entrate, rischiando di mandare al dissesto finanziario l’ente di piazza Municipio.

"Sono stati tagliati i «residui passivi» – dichiarano Asta, Sudano e Floridia - da parte dell’ente in maniera indiscriminata, tagliati i debiti consolidati con le società sportive e con le organizzazioni clericali. La spesa nel 2007 per i servizi sociali è aumentata rispetto agli anni precedenti. Di contro gli operatori aspettano il pagamento di undici mensilità". Per L’Ici, secondo i tre consiglieri, su un milione e 550 mila euro poste in bilancio preventivo 2008, il flusso di cassa registra una somma al di sotto delle 350 mila euro, con ovvie ripercussioni in fase di riequilibro di bilancio. Asta, Sudano e Floridia rincarano la dose quando affermano che i revisori dei conti non hanno inserito, nel testo dell’esercizio, una «voce» a favore della Montepaschi; nelle more, questo ammanco ha inficiato oltremodo il testo del consuntivo che i revisori dei conti hanno letto in aula.

Inoltre, Asta si è anche soffermato sulla situazione, definita in aula «drammatica», per dipendenti comunali e i netturbini, i quali aspettano ancora di incassare mensilità arretrate. Infine, lo stesso Asta ha parlato di «pro-soluto» che "mai arriverà a Pozzallo, in quanto – ha detto il consigliere - la Corte dei Conti si è espressa in maniera negativa relativamente al parere richiesto per l’accensione di un mutuo di otto milioni di euro".

Anche secondo Alessandro Maiolino (Sd), pur riconoscendo un tentativo alquanto blando di recuperare terreno per quanto riguarda i debiti del comune, si augura che, come sottolineato dai revisori e dall’opposizione, questa amministrazione possa mettere maggiore impegno per sanare lo stato deficitario delle finanze di questa città>.

Di contro, la soddisfazione per la votazione del conto consuntivo del sindaco di Pozzallo, Peppe Sulsenti. "Sulla difficile strada – dice Sulsenti - del risanamento delle casse comunali, la nostra condotta economica risulta ineccepibile; sfido chiunque a screditare quanto fatto da più di un anno per il comune di Pozzallo". Riconfermati, infine, i due revisori dei conti in carica: Salvatore Barrera e la presidente Anita Inì. Il nuovo revisore, che affianca i due, è il dottore Carmelo Polara.