Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 716
POZZALLO - 17/09/2008
Attualità - Pozzallo - L’impianto elettrico sulla Ispica - Pozzallo è disattivato

Pozzallo: quel cavalcavia troppo buio

L’on Ammatuna scrive al presidente della provincia Antoci Foto Corrierediragusa.it

L’impianto elettrico c’è, funziona, ma, in prossimità del cavalcavia, sulla Ispica - Pozzallo, che collega il Viale Australia alla zona Asi, non c’è luce. ? il paradosso che denuncia il deputato regionale del Pd, Roberto Ammatuna, con una lettera inviata al presidente della provincia, Franco Antoci, il quale viene espressamente sollecitato affinchè si adoperi, in tempi brevi, per l’attivazione dell’impianto elettrico, sulla provinciale Ispica-Pozzallo.

L’arteria stradale, è bene ricordarlo, è frequentata da camion e tir che trasportano merci e derrate alimentari provenienti dalla zona industriale Pozzallo-Modica e lo spegnimento dell’impianto di illuminazione ha rischiato più volte di mandare fuori strada gli automobilisti.

"La Provincia Regionale di Ragusa ? scrive Ammatuna - dando seguito alle mie continue sollecitazioni, ha acceso un mutuo flessibile per illuminare nel modo dovuto questo snodo viario che, al momento, però continua a rappresentare un pericolo per la sicurezza dei cittadini. Infatti, malgrado i lavori di installazione siano stati da tempo completati, l’impianto di illuminazione rimane a tutt’oggi ancora spento, probabilmente per la semplice mancanza di allaccio con la rete che diffonde l’energia elettrica. Credo che questa ultima incombenza, che blocca l’operatività dell’impianto di illuminazione, possa essere risolta con il dovuto impegno, in tempi molto brevi, scongiurando così ? conclude Ammatuna - il verificarsi di possibili gravi incidenti per gli automobilisti in transito".

Ammatuna, difatti, parla con dati alla mano. Già l’anno scorso, proprio in prossimità del cavalcavia, diversi sono stati gli incidenti provocati da qualche automobilista indisciplinato.