Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:52 - Lettori online 742
POZZALLO - 26/07/2016
Attualità - Alla presenza del vicepresidente dell’Ars, Giuseppe Lupo

A Pozzallo riaperta la storica Torre Cabrera

Per ripristinare l’agibilità del monumento è servito un investimento di quasi 100mila euro Foto Corrierediragusa.it

Torre Cabrera è stata riaperta al pubblico. Il monumento simbolo di Pozzallo è stato restituito alla fruizione dopo sei anni di chiusura. Una cerimonia sobria ma partecipata ha segnato l’apertura del protone di ingresso della torre alla presenza del sindaco Luigi Ammatuna, del vicepresidente dell’Ars, Giuseppe Lupo (foto), del deputato regionale Nello Dipasquale, del sovrintendente ai Beni culturali, Calogero Rizzuto, e degli amministratori della città.

La torre, ormai di proprietà della Regione, rappresenta per la cittadina marinara non solo un importante punto di attrazione turistica, visto che, eretta nel ‘300, è l’unica testimonianza rimasta in area iblea del conte di Modica Bernardo Cabrera, ma è anche per la cittadinanza riferimento non solo visivo ma anche di aggregazione sociale. Per ripristinare l’agibilità del monumento è servito un investimento di quasi 100mila euro ma per la piena fruizione delle sale bisognerà ancora investire sul progetto complessivo di restauro redatto dalla Sovrintendenza di Ragusa. Era comunque importante restituire alla città la torre e da oggi il sito è visitabile.