Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 677
POZZALLO - 10/09/2008
Attualità - Pozzallo - La prima classe conta 26 alunni

Pozzallo: inaugurato il liceo scientifico

Sei insegnanti da lunedì si alternano per le lezioni Foto Corrierediragusa.it

Dopo tanti anni di lunga attesa, finalmente la città di Pozzallo non sarà più additata come la città degli istituti tecnici. Da lunedì (ma l’inaugurazione s’è svolta ieri mattina), Pozzallo ha allargato la propria offerta scolastica con l’istituzione di una prima classe del Liceo Scientifico sita in contrada Palamentano. Un risultato che premia la tenacia del preside Attilio Sigona, il quale ha sempre sostenuto che il pendolarismo rappresenta la prima causa di dispersione scolastica per i giovani che frequentano un istituto lontano dalla propria città di appartenenza. Ventisei i ragazzi iscritti (diciotto maschi e otto femmine) con sei insegnanti che, da lunedì, si alternano fra i banchi del Palamentano. Se si fosse raggiunta la quota di ventotto iscritti, ci sarebbero state, per il primo anno, ben due classi per il primo anno. Un traguardo che, comunque, si spera di raggiungere l’anno prossimo, con qualche studente pozzallese, iscritto in qualche città limitrofa, che magari possa cambiare idea.

All’inaugurazione di ieri mattina, erano presenti l’assessore provinciale alla pubblica istruzione, Giuseppe Giampiccolo, il sindaco di Pozzallo, Peppe Sulsenti, l’assessore provinciale ai servizi sociali, Raffaele Monte, una folta schiera di assessori e consiglieri della maggioranza della civica assise di Pozzallo, oltre, naturalmente, al personale docente. Non ultimo, il vice-sindaco e preside dell’istituto «Nautico», Attilio Sigona, il quale ha aperto la conferenza elogiando il lavoro di chi ha ultimato l’iter di protocolli e carte bollate per fare arrivare il Liceo Scientifico a Pozzallo.

"Un premio ? ha detto Sigona ? alla città che si apre a nuovi orizzonti di conoscenza e che diversifica la propria offerta culturale precipuamente per coloro che magari non vogliono saperne di navigare o di occuparsi di turismo, ma che, comunque, ambiscono ad un ruolo importante nella società, col pregio di non allontanarsi da Pozzallo, cosa non indifferente per chi deve sostenere delle spese abnormi con il proprio figlio iscritto in una scuola che non è di Pozzallo".

Era stato l’ex assessore alla pubblica istruzione della giunta Cuffaro, Lino Leanza, a comunicare al sindaco di Pozzallo, Sulsenti, lo scorso 1° Giugno 2007, che Pozzallo, ad inizio anno scolastico 2008-2009, avrebbe avuto la prima classe dello scientifico. ? bastata poi la firma sul decreto di istituzione della sezione del Liceo Scientifico ad indirizzo ordinario presso l’Istituto Tecnico Nautico «Giorgio La Pira» di Pozzallo a certificare l’avvenuta realizzazione della prima classe. Con l’istituzione della nuova sezione del Liceo Scientifico, si viene incontro alle esigenze degli studenti che, per frequentare la scuola del liceo scientifico, sono stati costretti, fino allo scorso anno, a spostarsi nel comuni di Ispica e di Modica.

"Un grande sogno che diventa realtà - afferma il primo cittadino, Peppe Sulsenti - La nostra amministrazione si è mossa col precipuo impegno di diversificare l’offerta scolastica e questo è un grande segnale: finalmente ventisei studenti hanno a disposizione un luogo per la formazione, così come richiesto da molti genitori. Il liceo, inoltre, sarà un luogo di tutti e ci adopereremo con le autorità scolastiche affinché sia utilizzo non solo esclusivamente per le attività didattiche".

Assente all’inaugurazione il Partito Democratico di Pozzallo, il quale, nella persona del deputato regionale Roberto Ammatuna rivendica, in una nota diffusa ieri mattina, la paternità dell’istituzione del Liceo Scientifico a Pozzallo. "Fortemente voluta e realizzata ? è scritto nella nota - grazie all’impegno dell’on Roberto Ammatuna, l’istituzione del Liceo Scientifico contribuirà certamente ad un innalzamento del livello di scolarità dei giovani pozzallesi, che potranno frequentare l’istituto senza sobbarcarsi i costi e le difficoltà legate alla pendolarità".