Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 693
POZZALLO - 06/09/2008
Attualità - Pozzallo - Segnalati numerosi casi di disturbi intestinali

Pozzallo: mare con virus? E´ epidemia

Si tratta, comunque, di una malattia stagionale Foto Corrierediragusa.it

Problema virus nelle acque marine della città di Pozzallo? Sembrerebbe di sì visto che una strana epidemia ha colpito, in questi giorni, residenti e bagnanti della città di Pozzallo. E’ iniziato tutto la settimana scorsa quando sono stati segnalati dei casi a Marina di Modica e al «Primo Scivolo», spiaggia alle porte di Pozzallo. mattina, invece, alcuni turisti hanno lamentato gli stessi identici sintomi e qualcuno è andato pure al Pte di Pozzallo per farsi curare. ? un virus quello che ha costretto alcuni villeggianti delle spiagge di Pozzallo a chiudere le vacanze con febbre, dissenteria e mal di pancia. Questa, in sintesi, è stata la diagnosi che hanno refertato i medici del presidio medico. Un fine estate certamente inaspettato per quanti hanno deciso di trascorrere le vacanze settembrine nella città di Pozzallo. Non si escluderebbe il fatto (ma stiamo parlando per ipotesi) che lo stesso virus sia stato portato dagli immigrati che, in questi giorni, arrivano a frotte dal Continente Nero.

Si tratta, comunque, di un virus stagionale. Di quelli che si contagiano attraverso banalissimi rapporti interpersonali, come tengono a precisare i dottori del presidio medico pozzallese. Un virus che, stavolta, ha letteralmente mandato a letto decine e decine di persone. Questo mentre, di giorno in giorno, continuavano (e continuano) ad arrivare segnalazioni di nuovi casi in altre zone dei litorali iblei. Qualcuno ha paventato anche il rischio della salmonellosi. Ma l’esito degli esami prescritti alle persone affette da dissenteria e febbre ha fortunatamente escluso questa eventualità. Nessun allarme, dunque.

Sarebbe, infine, plausibile che l’Ausl7 di Ragusa, in collaborazione col comune di Pozzallo, prendesse, al più presto, delle serie precauzioni al fine di garantire serene vacanze a quanti verranno, in futuro, a Pozzallo.